I nuovi permessi per SMS e chiamate potrebbero non essere più un problema per Tasker (foto)

Matteo Bottin

Più di un mese fa Google aveva imposto un vincolo per i permessi di SMS e chiamate per proteggere ulteriormente la privacy degli utenti. Purtroppo le prime grandi app che hanno avuto a che fare con queste restrizioni sono state Tasker e Cerberus, che non hanno potuto più accedere agli SMS e al registro delle chiamate. Ma qualcosa potrebbe cambiare a breve.

Google infatti permette delle “eccezioni” a queste restrizioni, fornendo i permessi a app quali anti-spam, per collegamento con dispositivi o per la lettura di OTP (one time password). Ora, in mezzo alla lista di queste eccezioni, è spuntata una nuova voce, chiamata “Task automation“.

LEGGI ANCHE: Ecco l’Android Pie per gli smartwatch

Questa voce sembra proprio calzare a pennello per Tasker. Benché Google non abbia ancora fatto un annuncio pubblico, questa aggiunta potrebbe significare un rapido ritorno delle funzionalità di Tasker relative a SMS e chiamate. Speriamo che questo “ritorno” avvenga il prima possibile. In questo periodo vi sono mancate?

Via: XDA DevelopersFonte: Google