Google presenta la versione “H” del suo Wear OS: la parola d’ordine è autonomia (aggiornato: è Android Pie)

Vincenzo Ronca -

Google ha da poco annunciato la nuova versione del suo Wear OS, la piattaforma software dedicata ai dispositivi indossabili, che ha uno strano nome ed è focalizzata principalmente sull’incremento dell’autonomia.

Google ha scelto di chiamare semplicemente “H” la prossima build di Wear OS, corrispondente alla versione 2.2 (osservate l’animazione riportata in galleria). Di seguito vi riportiamo il changelog:

  • Miglioramenti alla modalità di risparmio energetico, si attiverà quando il livello di carica scende sotto il 10%
  • Miglioramento dell’efficienza Off Body, il dispositivo entrerà in deep sleep dopo 30 minuti di completa inattività
  • Nuova funzionalità per riprendere l’attività dopo lo standby
  • Nuova modalità di spegnimento del device tenendo premuto il tasto power

LEGGI ANCHE: Montblanc Summit 2, la recensione

Google ha comunicato che la nuova versione “H” arriverà tramite un aggiornamento software “nei prossimi mesi“. Le tempistiche del rollout varieranno anche in base ai produttori dei diversi smartwatch. Vi aggiorneremo appena ne sapremo di più in questo senso.

Aggiornamento18/11/2018

Questa versione H di Wear OS è basata su Android Pie. Per qualche motivo Google non l’ha annunciato formalmente, ma è evidente che sia così sugli smartwatch già aggiornati.

Via: Droid LifeFonte: Google