Questo potrebbe essere il Google Pixel che stavate aspettando: quello dal prezzo “giusto” (e col jack audio)

Nicola Ligas

Arrivano sempre dalla Russia, come fu per i Pixel 3, delle interessanti anticipazioni su quello che potrebbe essere un prossimo googlefonino. Nome in codice “Sargo“, questo piccolo Pixel ricalca in buona parte le orme di Pixel 3, ma con delle vistose differenze.

Anzitutto l’estetica: niente notch, vistose cornici sopra e sotto, e retro in plastica anziché in vetro. Se guardate bene le foto qui sotto, vedrete anche che manca il secondo speaker frontale, il che rende ancora più anomalo il cornicione sotto al display. Nel lato inferiore troviamo infatti quelli che sembrano i due fori del secondo speaker (che quindi non è frontale ma rivolto verso il basso) e la porta USB-C. Altri elementi degni di nota sono il pulsante di accensione colorato ed il lettore di impronte posteriore, ma è il profilo superiore che colpisce, perché è lì che si trova il jack audio. Ebbene sì, questo Pixel non avrà bisogno di alcun dongle per collegare delle cuffie. Urrà!

Venendo alle specifiche, la fonte riporta un display da 5,56” IPS full HD+ (1.080 x 2.280 pixel) con Snapdragon 670, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna UFS 2.1. Le fotocamere sono da 12 megapixel dietro e da 8 megapixel davanti (singola), mentre la batteria si ferma a 2.915 mAh, proprio come su Pixel 3. Sempre secondo la fonte, le fotocamere avrebbero la stessa qualità dei Pixel 3. Sargo sarebbe in pratica una versione medio-gamma, che scende a compromessi in quanto a materiali, finiture e specifiche, ma non nel comparto fotografico. Unica eccezione, il display: più grande anche di quello di Pixel 3 (5,5”) seppure di poco.

Ma veniamo dunque al prezzo. Le informazioni non sono del tutto precise: si parla di 400-500$, che sembra più un tirare ad indovinare che altro, con lancio previsto a fine anno o ad inizio 2019. Non ci immaginiamo comunque cifre stracciate, ma più o meno un prezzo che sia la metà dei corrispondenti Pixel 3, puntando tutto sull’affidabilità del software di Google e delle sue fotocamere, più che su prestazioni e design. A questo proposito, vi ricordiamo che dovrebbe esserci un secondo Pixel “economico”, nome in codice “bonito“, equipaggiato probabilmente con Snapdragon 710, che sarà in pratica la riedizione di Pixel 3 XL.

Di per sé saremmo insomma un po’ scettici, ma considerando che la fonte è la stessa di alcune fughe di notizie sui Pixel 3 che si sono poi rivelate accurate, dobbiamo darle credito e sperare che questo “pixellino” arrivi anche in Italia. Non è infatti per niente scontato che questi nuovi Pixel siano pensati per i mercati occidentali, quanto forse per quelli emergenti; ma questa è solo una nostra ipotesi. E ora basta chiacchiere, e spazio alle foto.