Android Q ci riserverà una novità assoluta per la modalità Multi Window (foto)

Vincenzo Ronca

La modalità Multi Window, quella che permette di avere lo schermo diviso in due (o più) parti per tenere aperte più di un’app sui dispositivi Android, è stata implementata da diverso tempo e con l’arrivo di Android Oreo abbiamo visto una sua ulteriore variante, il Picture-in-Picture. Android Q porterà un’ulteriore ed inedita novità in tal senso.

Fino ad Android Pie, tutte le app in modalità Multi Window hanno la peculiarità di non poter essere eseguite simultaneamente: se entrambe sono aperte in modalità schermo diviso, solo una delle due è davvero eseguita dal sistema. Questo vuol dire che se l’app in stato di pausa è un video, allora questo non sarà in fase di riproduzione. Per modificare manualmente i rispettivi stati di pausa/esecuzione, basta interagire con le app stesse.

LEGGI ANCHE: Motorola One, la recensione

Con l’arrivo di Android Q questa limitazione è destinata a sparire: come potete osservare dalla prima immagine in galleria, nella modalità Multi Window della nuova versione Android sarà possibile avere tutte le app in esecuzione simultaneamente. Questa implementazione, denominata Multi-resume, corrisponderà a quella offerta dal modulo MultiStar di Samsung Good Lock.

Questa integrazione sarà obbligatoria con l’arrivo di Android Q ed acquisisce ancora più senso alla luce dei primi display pieghevoli che si apprestano ad arrivare sul mercato. I produttori devono iniziare a testarla su Android Pie, in modo che sia pronta ad essere implementata appena verrà presentato Android Q.

Via: XDA