In cantiere la nuova gamma di smartphone Galaxy M, ma potrebbe non affiancare le altre serie di Samsung

Edoardo Carlo Ceretti Bensì sostituirsi a molte di quelle che attualmente occupano la fascia medio-bassa del produttore, andando a razionalizzarne l'offerta.

In casa Samsung sono in atto grandi manovre in vista del futuro prossimo. Il gigante coreano non ha soltanto mostrato al mondo un primo prototipo di smartphone pieghevole, il più serio candidato a dare quello scossone al mondo mobile atteso ormai da anni, ma ha anche svelato interessanti dettagli sui display che caratterizzeranno i dispositivi in rampa di lancio nel 2019. Fra questi però, potremmo presto accogliere una serie tutta nuova.

Infatti, si fanno insistenti le voci che vedono Samsung sul punto di lanciare una nuova gamma di dispositivi, contraddistinta dal nome Galaxy M. Prima di mettervi le mani nei capelli, prefigurandovi ulteriore confusione nella sempre troppo caotica lineup di dispositivi Samsung, sappiate che i rumor parlano invece di un tentativo di razionalizzarla. In che modo?

LEGGI ANCHE: Samsung si allea con VSCO per migliorare le vostre foto da smartphone

La serie Galaxy M potrebbe infatti andarsi a sostituire a Galaxy J, Galaxy C e Galaxy On (non disponibile in Italia), raggruppando tutta l’offerta di smartphone di fascia medio-bassa. E sarebbero persino già comparsi i primi nomi in codice di smartphone appartenenti a questa serie, ovvero SM-M205F e SM-M305F, che potrebbero riferirsi ai presunti Galaxy M20 e Galaxy M30, dotati rispettivamente di tagli di memoria da 32/64 GB e 64/128 GB.

Al momento è presto per capire se questa serie e questi dispositivi vedranno mai la luce – gli indizi però ci sono e non possiamo ignorarli – ma non si tratta di un’ipotesi balzana, che anzi sembra inserirsi molto bene nella riorganizzazione che Samsung sta operando. E chissà che non siano proprio questi modelli inediti ad integrare per primi i notch a O, a U e a V mostrati dal produttore coreano.

Fonte: SamMobile