Galaxy S10 sarà il primo col foro sul display? Forse, ma sicuramente non avrà una fotocamera nascosta

Vezio Ceniccola

Con la presentazione ufficiale tenuta durante la Samsung Developer Conference 2018 di qualche giorno fa, Samsung ha definitivamente rotto il tabù riguardo al notch, mostrando forme innovative da utilizzare sui propri modelli futuri. Uno dei primi a poter vantare il supporto a queste nuove tecnologie potrebbe essere addirittura un top gamma, il più atteso di tutti: stiamo parlando proprio di lui, sua maestà Galaxy S10.

Secondo le informazioni riportate dal leaker Ice universe, il nuovo S10 dovrebbe montare uno schermo Infinity-O, vale a dire un pannello con un foro sulla parte alta, probabilmente a sinistra, necessario per ospitare la fotocamera frontale. Questo elemento, isolato dal resto della scocca, permetterebbe di ridurre in maniera sensibile le cornici, in particolar modo sulla parte alta, come abbiamo già visto in alcuni render nelle scorse settimane.

Il leaker appare, comunque, poco sicuro di questa scelta. La presenta di questo strano notch a forma di “O” scatenerebbe reazioni imprevedibili nei clienti Samsung, dunque è difficile che l’azienda possa decidere di rischiare con un design di questo tipo, soprattutto per una serie così importante come la gamma S.

LEGGI ANCHE: Lo smartphone pieghevole di Samsung

Una possibile conferma verso l’utilizzo di questa soluzione arriva però da un altro tweet, sempre a firma Ice universe. A tutti quelli che chiedevano notizie relative alla fotocamera nascosta sotto al display, il leaker ha risposto che si tratta di una soluzione ancora “immatura“: gli attuali prototipi non riescono a raccogliere abbastanza luce e ottengono risultati scadenti, con foto sfocate e poco definite.

Probabilmente sia Samsung che altri competitor stanno già lavorando sodo allo sviluppo di questo tipo di sensori fotografici, integrati direttamente dietro al pannello del display, ma per poterli vedere all’opera bisognerà attendere ancora qualche anno, non prima del 2020.

Fonte: Ice universe ‏(Twitter) (1), (2)