Huawei Mate 20 Pro vs Samsung Galaxy Note 9, il nostro confronto (foto e video)

Emanuele Cisotti -

Lo avete votato come il confronto più interessante del momento nel nostro gruppo Facebook. Si tratta del confronto fra Huawei Mate 20 Pro e Samsung Galaxy Note9. Il motivo è facile da intuire: sono i due top di gamma più famosi del momento (e fra i più cari).

In termini di dimensioni, nonostante un display tutto sommato simile come dimensione (6,39″ e 6,4″), sono leggermente diversi. Mate 20 Pro infatti riesce ad essere un po’ più compatto, grazie a dei bordi più risicati, che però tirano necessariamente in ballo anche il notch, non proprio piccolo, visto che contiene al suo interno anche tutti i sensori necessari per lo sblocco 3D, assente su Note 9. Parlando di sblocchi lo smartphone Huawei è dotato anche di un lettore sotto al display, che non è il più veloce in assoluto, ma è comunque meglio posizionato del lettore di Note 9 sul retro, troppo in alto.

Un altro punto a favore del Mate 20 Pro è la batteria da 4200 mAh che riesce a garantire un’autonomia superiore a quella di Galaxy Note 9 con la sua batteria da 4000 mAh. Entrambi sono dotati di ricarica wireless, che diventa anche inversa in caso di Mate 20 Pro. È molto lenta e ha vari limiti, ma è comunque una funzione in più.

I display sono entrambi AMOLED ed entrambi QHD+. Samsung giustifica meglio una risoluzione così alta visto che è possibile utilizzarlo anche per la realtà virtuale. La taratura del colore è anche leggermente migliore e c’è il supporto all’always-on display, una delle più grandi mancanze software di Mate 20 Pro.

Entrando nel capitolo fotocamere ci sarebbe da scrivere fiumi di parole ma cercheremo di riassumere. La configurazione a tripla fotocamera di Huawei offre maggiore flessibilità grazie alla possibilità della fotocamera grandangolare e lo zoom 3x, presente anche su Samsung ma “solo” 2x. Per riassumere con estrema semplicità potremmo dire che i pro di Mate 20 Pro sono gli scatti notturni, le foto grandangolari e zoom e l’alta risoluzione (40 megapixel) del sensore principale. Samsung vince (nel complesso) per la sua fotocamera frontale (a risoluzione inferiore, ma di maggiore qualità), per le foto con buona luce e nella registrazione video.

Sample fotocamera

Sample video

Proseguendo in termini di hardware Huawei Mate 20 Pro è dotato di un nuovo processore Kirin 980 octa core con doppia NPU, mentre Samsung utilizza il suo Exynos 9810. Entrambi sono dotati di 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibili, anche se Huawei lo fa con una memoria nanoSD proprietaria. Lo slot di espansione in entrambi i casi è anche uno slot per la seconda nanoSIM.

SCHEDE TECNICHE: Mate 20 Pro vs Note 9

Entrare nel campo software è poi sempre delicato. In termini di funzionalità Huawei offre qualcosa in meno e Samsung può vantarsi spesso di applicativi più completi e semplici. Tra le funzionalità troviamo il menù del bordo edge, la possibilità di ridurre le app in finestra, le notifiche popup e tutte le funzionalità relative alla penna che abbiamo raccontato nella recensione completa. Entrambi sono dotati di una modalità desktop, anche se Huawei ne offre anche una versione wireless tramite Miracast: più lenta, ma in caso di necessità può funzionare. Abbiamo poi anche la gestione digitale, portata in dote da Android Pie e le nuove gesture di navigazione. Nel complesso l’esperienza d’uso del software Samsung è più appagante e una piccola parte di questa esperienza la fa anche l’estetica del tema EMUI base (che è poi il migliore a nostro parere): troppo ancorato al passato e poco al passo con i tempi.

Samsung ha qualche asso nella manica nell’hardware: prima di tutto la S Pen, ora anche Bluetooth, proseguendo poi per il sensore di battito cardiaco, l’heat pipe per il raffreddamento e anche il jack audio, ormai sparito dai top di gamma Huawei.

Huawei Mate 20 Pro è stato lanciato a 1099€, mentre Samsung Galaxy Note 9 a 1029€. Il secondo però si trova già vicino agli 800€ su Amazon, rendendolo per certi versi più appetibile, e facendo risparmiare circa un 25%. Non proprio poco. Sicuramente anche lo smartphone Huawei però inizierà presto a scendere di prezzo e per questo tenete sott’occhio i box qui sotto che si aggiorneranno con la migliore offerta giorno dopo giorno.

Video

Foto

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.