Confronto OnePlus 6T vs 6: cosa cambia? (foto e video)

Emanuele Cisotti -

Cosa è cambiato da OnePlus 6 a OnePlus 6T? Se molto in realtà può essere raccontato dalle rispettive schede tecniche, qualcosa può essere anche aggiunto dalla nostra esperienza sul campo, benché questa volta dobbiamo ammettere che i puri dati numerici raccontano buona parte dell’esperienza.

Questo è dovuto al fatto che l’hardware di base, le fotocamere ed il software è sostanzialmente identico, portando quindi in sostanza a due smartphone che offrono un’esperienza d’uso non troppo dissimile. OnePlus 6T è sicuramente un po’ più spesso e un po’ più pesante: niente di trascendentale, ma se amate i dispositivi sottili e leggeri noterete la differenza. Ne guadagna però qualcosa in maneggevolezza.

Aumenta fino a 3700 mAh però la batteria e questo in buona parte giustifica l’aumento di peso e dimensioni, così come anche l’assenza del jack audio (già, ma dopotutto si sapeva). Lo schermo è poi dello stesso tipo ma è più grande e le dimensioni sono messe ancora più in risalto da un notch ancora più piccolo rispetto a prima e che quindi spezza appena il design del prodotto. Non c’è più invece il lettore di impronte digitali sul retro che adesso è integrato sotto al display, veloce ma non un fulmine.

Concludiamo poi un paio di differenze software mostrate in video e con la differenza di prezzo. OnePlus 6 fu lanciato a 519€, mentre OnePlus 6T parte da 559€, anche se con il doppio della memoria interna: decidete voi se l’aumento è legittimo, in ogni caso lo troviamo abbastanza proporzionato.

Nota: OnePlus 6T è aggiornato con le patch di novembre al momento della pubblicazione.

Video

Foto