Xiaomi Mi MIX 3 ufficiale: non solo ha fino a 10 GB di RAM e pochi bordi, ma è anche un vero cameraphone (foto)

Nicola Ligas - DxOMark lo colloca al terzo posto del suo podio, al pari con Galaxy Note 9 ed HTC U12+

Xiaomi Mi MIX 3 è il nuovo modello di riferimento dell’azienda cinese. Uno smartphone che punta sul design, grazie allo schermo borderless, sulle specifiche, che arrivano fino a 10 GB di RAM, e sulla fotocamera, che DxOMark colloca sul terzo gradino del suo prestigioso podio. Iniziamo quindi subito dalla scheda tecnica per capire meglio con chi abbiamo a che fare.

Xiaomi Mi MIX 3: Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: 6,39” OLED FHD+ (1.080 x 2.340 pixel, 19,5:9), 600 nit
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 845 con GPU Adreno 630
  • RAM: 6 / 8 / 10 GB LPDDR4x
  • Memoria interna: 128 / 256 GB UFS 2.
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel, Sony IMX363, f/1.8, 1,4 μm pixel size + 12 megapixel zoom ottico 2x SamsungS5K3M3+, f/2.4, 1 μm pixel, OIS a 4 assi
  • Fotocamera frontale: 24 megapixel Sony IMX576 + 2 megapixel DOF
  • Connettività: dual nano SIM, 4G LTE (global), Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5, NFC, GPS, USB-C (no jack audio – dongle incluso in confezione)
  • Batteria: 3.200 mAh con Quick Charge 4.0+ e wirless charging a 10W (caricatore incluso in confezione)
  • OS: Android 8.1 Oreo con MIUI 10

Partiamo dallo schermo: 93,5% di screen to body ratioOvvero, solo il 6,5% della superficie frontale non è occupata dal display. Il chin, il bordo inferiore, è stato ridotto di 4,46 mm rispetto a Mi MIX 2S, ed il pannello è diventato un OLED. Rimane presente l’always-on display, la modalità lettura ed il boost di luminosità per leggere meglio sotto al sole.

Il meccanismo di scorrimento è ad attivazione magnetica: il movimento è infatti favorito da due magneti al neodimio con un ciclo di vita stimato in 300.000 cicli. E per dare più valore allo slider, Xiaomi l’ha anche farcito di funzionalità. Far scorrere lo smartphone non serve solo per scattarsi un selfie, ma anche a rispondere alle chiamate, ad avere a portata di mano una serie di scorciatoie personalizzabili o ad accedere a qualsiasi app vogliate. Ed associati allo scorrimento di sono anche 5 effetti sonori: hit-tech, warrior, mechanics, intellect e lighter. Carini, fintanto che non vi verranno a noia e li disattiverete.

Il comparto fotografico è stato poi al centro dell’attenzione, con 103 punti complessivi su DxOMark, e ben 108 specifici in ambito fotografico, grazie all’ottimo autofocus, al preciso bilanciamento del bianco, all’ampio intervallo dinamico e alle eccellenti performance del flash. Peggio i video, che devono accontentarsi di 93 punti, ma che vantano comunque slow motion a 960 fps. E tutto ciò senza scomodare le numerose funzioni con intelligenza artificiale, anche per le fotocamere frontali, che sono ormai così tante da rasentare il ridicolo nell’ostinazione del prefisso “AI”:

  • AI Scene detection (12 scenari)
  • AI Studio Lightning (7 effetti)
  • AI Dynamic Bokeh (luci regolabili, anche in post produzione)
  • AI llive selfie video bokeh
  • AI Video beautify (riconoscimento dinamico del volto con abbellimento continuo)
  • AI Makeup e Beautify
  • AI catchlight
  • AI scene detection
  • AI background music

E per chiudere il discorso fotografico, segnaliamo che i due sensori frontali sfruttano il pixel binning per raggiungere gli 1,8 μm pixel size per gli scatti in notturna. Nota finale per il lettore di impronte: è posizionato sul retro, in modo tradizionale quindi, ovvero non sotto al display. Forse il meccanismo di scorrimento ha impedito la sua integrazione, ma di preciso non lo sapremo mai.

Uscita e Prezzo

Xiaomi Mi MIX 3 sarà disponibile in Onyx Black, Jade Green e Sapphire Blue, parte da 3.299 yuan (circa 415€) per la variante 6/128 GB, e sale a 3.599 yuan (circa 455€) per 8/128 GB e 3.999 yuan (circa 505€) per 8/256 GB. C’è anche una variante 10/256 GB, chiamata “The Palace Museum Edition”, che arriva a 4.999 yuan (circa 630€). Ed entro il primo trimestre 2019 sarà messa in commercio anche l’edizione 5G, che avrà anch’essa 10 GB di RAM.

Al momento non abbiamo alcuna conferma per disponibilità e prezzo in Italia, ma l’azienda ha confermato che lo smartphone arriverà ufficialmente sul nostro mercato nel prossimo futuro, anche se, molto probabilmente, non con tutte le varianti illustrate qui sopra. Il modello da 10 GB in particolare è esclusiva del mercato cinese, fino a prova contraria. Nel frattempo potete dare un’occhiata alle numerose immagini qui sotto per iniziare a familiarizzare con questo interessantissimo top di gamma.

Fonte: MIU (forum), DxOMark