Gli smartphone Android venduti in Europa senza Ricerca Google avranno un assistente vocale “castrato”

Nicola Ligas

Abbiamo visto ieri che Google ha pubblicato sul Play Store un terzetto di nuove app, tra le quali Voice Action Services, la cui descrizione parla di “funzionalità basilari per supportare i comandi vocali”, con delle immagini illustrative che ricordano la grafica di Google Assistant. Non si tratta però del vero Assistente Google, bensì di una sua versione ridotta, pensata per quegli smartphone che in Europa saranno venduti senza Ricerca Google preinstallata, a causa del contenzioso in corso; e che infatti è disponibile solo nel Play Store europeo.

Le funzionalità di Assistant sono infatti in buona parte integrate nell’app Google, a prescindere dall’omonima app standalone, e siccome non sarà più scontato avere Ricerca Google su tutti i dispositivi Android in vendita in Europa, BigG ha pensato bene di confezionare una nuova app ad-hoc, che verrà invece inclusa nel pacchetto base di Google.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che dovete sapere su Mate 20 Pro

In questo modo sarà possibile interagire vocalmente con lo smartphone, ma non eseguire comandi che richiedano un collegamento al web. Potrete quindi accendere/spegnere Wi-Fi o Bluetooth ed impostare una sveglia, ma non potrete chiedere quale sia il monte più alto del mondo, o di riprodurre contenuti da Spotify. In ogni caso, se lo smartphone in questione avrà almeno il Play Store, sarà sempre possibile installare Google Search ed Assistant, ma in questo modo un minimo di funzionalità vocali saranno sempre presenti a prescindere.

 

Fonte: 9to5Google