LG G7 ThinQ passa da DxOMark e non ne esce da top di gamma: fatica dietro iPhone 7 e Mi Note 3 (foto)

Vincenzo Ronca

Il team di DxOMark, da tempo un punto di riferimento per la valutazione del comparto fotografico degli smartphone, ha recensito LG G7 ThinQ, l’ultimo top di gamma dell’azienda sudcoreana che non ha brillato particolarmente durante i test effettuati dal team francese.

Il dispositivo è stato valutato con un punteggio complessivo pari a 83 punti, piazzandosi dietro i 90 punti ottenuti dal Pixel di prima generazione e Xiaomi Mi Note 3 e gli 85 di iPhone 7. Il comparto fotografico ha ottenuto una valutazione parziale di 84 punti, distinguendosi in positivo nel bilanciamento del bianco in tutte le condizioni ambientali, nella vividezza dei colori e nella gestione dell’autofocus. I suoi talloni di Achille si possono identificare nelle perdite di dettagli nelle scene ad alto contrasto, artefatti visibili nei cieli blu, rumore ai bordi e in alcune pesanti imprecisioni nelle sfocature in modalità bokeh.

LEGGI ANCHE: LG G7 ThinQ, la recensione

Il comparto video è andato peggio, totalizzando 79 punti: DxOMark ha sottolineato tra gli aspetti positivi il bilanciamento del bianco, la buona gestione dell’esposizione e dei colori. Il comparto però non ha convinto a causa di alcuni artefatti da aliasing e per il funzionamento dell’autofocus, il quale in alcune situazioni non è entrato in azione.

Nella galleria in basso potete consultare un riepilogo grafico, riportante tutte le valutazioni parziali ed i punti salienti dei test effettuati. Per ulteriori dettagli e considerazioni dei test svolti su LG G7 ThinQ da DxoMark vi rimandiamo al report completo.

Fonte: DxOMark