Google Lens ora può analizzare anche foto scattate in precedenza e altre immagini (foto)

Roberto Artigiani

Google ha iniziato il rollout della nuova versione di Lens, l’applicazione in grado di riconoscere oggetti, indirizzi, testo, ecc., che aggiunge la possibilità di effettuare la scansione anche su immagini scattate in precedenza. Sin dalla presentazione allo scorso I/O l’azienda di Mountain View ha iniziato a lavorare alacremente su Lens implementando la ricerca in tempo reale, la selezione intelligente del testo e incorporandola nella versione mobile di Google Immagini.

LEGGI ANCHE: Maps vi dice dove ricaricare l’auto elettrica

Nelle ultime settimane poi l’app è stata integrata come scorciatoia nel software fotografico di diversi produttori, segno esplicito della bontà del lavoro svolto da BigG. Chi ha ricevuto l’aggiornamento vedrà apparire la classica icona delle immagini nell’angolo in alto a sinistra, che permette di accedere alla selezione di un immagine presente nella memoria del dispositivoChi ha installato la versione 4.28 beta invece vedrà la medesima icona nell’angolo in alto a destra (con uno scambio di posizione con l’icona del flash).

Che si scatti una nuova foto o che si scelga un’altra immagine Lens funzionerà nello stesso identico modo. Ci sembra quindi una novità molto utile e assolutamente benvenuta che potenzia notevolmente gli usi di un’app già parecchio interessante.

Via: 9 To 5 Google