La più bella pubblicità di sempre di Huawei vi ricorda che da grandi poteri derivano grandi responsabilità

Edoardo Carlo Ceretti -

Che gli odierni smartphone siano strumenti dalle potenzialità quasi infinite è ormai da tempo acclarato e il fatto che produttori e colossi di internet abbiano iniziato a predicarne un uso responsabile è tanto lodevole quanto sacrosanto. Lodevole perché, insegnando agli utenti a porsi limiti nell’utilizzo dello smartphone, di fatto vanno contro i loro interessi economici. Sacrosanto perché sembra giunto il momento per affrontare seriamente la questione dell’educazione alla vita digitale. E dopo il Digital Wellbeing di Google, anche Huawei ha voluto dire la sua, in modo molto diverso, ma ugualmente significativo.

Si tratta a tutti gli effetti di una pubblicità, girata in modo magistrale e senza lesinare sulla sua realizzazione, il cui fine ultimo non è dissimile da quello di tante altre, ovvero invogliare le persone ad acquistare un Huawei P Smart+. Lo spot però intende anche far passare un messaggio forte e chiaro a chi quotidianamente utilizza uno smartphone – ossia sostanzialmente a tutti – riassunto nello slogan It’s in your hands.

LEGGI ANCHE: Huawei P Smart+, la recensione

Ciò che è nelle nostre mani durante l’utilizzo di uno smartphone è la facoltà di impiegare le potenzialità offerte a scopi utili, ludici o persino lodevoli, oppure altre modalità che possono comportare la violazione della privacy. Violazione che può scattare inconsapevolmente o per gioco, ma che può arrivare ad avere ripercussioni gravi per le altre persone o anche per noi stessi. Ecco perché è importante conoscere le potenzialità di questo strumento e agire con responsabilità, evitando leggerezze che possono costare caro. Come ha fatto Huawei a riassumere tutto ciò in un video coinvolgente e profondo? Guardatelo qui sotto e lo scoprirete.