Google protegge il vostro registro chiamate ed SMS restringendone l’accesso alle app di terze parti

Vincenzo Ronca

Vi riportiamo l’aggiornamento da parte di Google della policy dedicata agli sviluppatori Google Play che mira ad una maggiore protezione dei registri delle chiamate e degli SMS degli utenti, restringendone l’accesso da parte di app di terze parti.

Sulla carta, le app di terze parti possono richiedere permessi di accesso a dati personali dell’utente soltanto quando strettamente necessario. Nella pratica, questo non accade sempre a discapito della privacy degli utenti. Con questo aggiornamento della policy, Google permetterà l’accesso a questo tipo di informazioni soltanto alle app di default dedicate alla gestione delle chiamate e degli SMS.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia XZ3, la recensione

Questo varrà anche per Facebook Messenger ad esempio, la quale non potrà più avere accesso al registro degli SMS ed alle conversazioni se non verrà impostata come app di default in tal senso.

Google ha comunicato quali alternative alla richiesta dei permessi possono intraprendere gli sviluppatori in questo articolo sul suo blog, pagina alla quale potete reperire anche ulteriori dettagli sull’aggiornamento della policy appena descritto.

Via: XDA