L’app di SuperSU è scomparsa dal Play Store: è la fine per la più famosa app per il root?

Vezio Ceniccola

Gli appassionati di modding Android, soprattutto quelli della prima ora, conosceranno bene l’app SuperSU, uno degli strumenti più famosi ed utilizzati per la gestione dei permessi di root. Purtroppo, però, non sembrano esserci buone notizie per l’app, che da qualche giorno risulta misteriosamente scomparsa dal Play Store.

Per chi ha seguito da vicino gli ultimi sviluppi legati a SuperSU, tale evento potrebbe non essere troppo sorprendente. Dopo l’acquisto da parte della società CCMT nel 2015 e l’abbandono del creatore Chainfire lo scorso anno, l’app ha vissuto mesi di declino, dando sempre meno segni di vita.

L’ultima versione del servizio è stata rilasciata a gennaio, mentre i canali social ad esso legati non forniscono aggiornamenti da molti mesi. Sembra che lo sviluppo di SuperSU sia stato definitivamente abbandonato, anche se non ci sono conferme ufficiali da parte di CCMT.

LEGGI ANCHE: Fortnite Mobile funziona anche con il root

La scomparsa dallo store ufficiale di Google potrebbe essere sia una scelta volontaria della società che una procedura automatica della piattaforma, causata forse dalla violazione di alcune politiche particolari del Play Store. Non avendo maggiori informazioni a riguardo, non ci resta che constatare che SuperSU potrebbe essere ormai vicino alla morte definitiva, dunque consigliamo a tutti gli appassionati di modding di utilizzare servizi più al passo coi tempi, come ad esempio Magisk.

Via: Android Police