Google sta per portare un po’ d’ordine nel Far West delle immagini online (foto)

Roberto Artigiani

Solitamente è piuttosto difficile sapere chi ha scattato una certa foto trovata online e capire chi potrebbe detenerne i diritti. Questo tipo di dettagli possono essere incorporati nei metadati del file e sono la chiave di volta per proteggere il proprio lavoro e ottenere informazioni per i permessi.

A partire dallo scorso venerdì Google ha annunciato l’avvio di una collaborazione con CEPIC (consorzio del settore fotografico) e IPTC (organismo di standard tecnici globale per i mezzi di informazione) per poter accedere a queste informazioni direttamente dalle ricerche in Google Immagini.

LEGGI ANCHE: Un corposo aggiornamento per Google Maps

In queste ore è in corso di rollout sia nella versione desktop che da mobile la nuova voce “Crediti immagine” nel menù delle opzioni (i tre puntini in colonna, non avendo ancora ricevuto la funzione non sappiamo dove verrà posizionata su desktop). Così facendo si potranno visualizzare il creatore, crediti e in futuro anche i dettagli sul copyright, così come definiti dall’IPTC.

Per aiutare fotografi, agenzie fotografiche ed editori Google pubblicherà delle linee guida per spiegare come aggiungere queste informazioni nei metadati e come implementare al meglio le indicazioni dell’IPTC. Questa mossa dovrebbe aiutare gli utenti ad avere le informazioni necessarie per un uso corretto delle immagini e i creatori a ricevere il giusto riconoscimento.

Fonte: Google