Samsung conferma: Galaxy S10 non correrà il rischio di somigliare troppo ai predecessori

Edoardo Carlo Ceretti Anche per le colorazioni, che dovrebbero salutare un gradito ritorno.

Dopo aver sbalordito tutti nel 2017 grazie all’innovativo design di Galaxy S8 e S8+, in questo 2018 Samsung ha dovuto incassare numerose critiche da parte degli appassionati, che non hanno perdonato il ricorso a scelte così conservative per Galaxy S9 e S9+, di fatto indistinguibili – perlomeno frontalmente – dai predecessori. Per questo motivo, tutti si aspettano che Galaxy S10 rappresenterà una nuova svolta per la serie. E sarà proprio così.

A confermarlo è nientemeno che DJ Koh – presidente della divisione mobile di Samsung – durante una chiacchierata con la stampa cinese, tenutasi nei giorni scorsi. Aspettiamoci dunque «cambiamenti molto significativi» per i nuovi Galaxy S10, che probabilmente punteranno a ridurre ulteriormente le già risicate cornici attorno al display, ma non solo.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S10+ avrà ben 5 fotocamere?

Oltre a qualche chicca ancora ignota, ma in cui speriamo ardentemente, Koh si è lasciato sfuggire qualche riferimento sulle colorazioni dei futuri smartphone di punta del colosso coreano. Anche in questo caso, saranno previste un po’ di novità, che aiuteranno i Galaxy S10 a svettare fra la massa di modelli tutti molto simili fra loro. Uno dei maggiori candidati è il ritorno di una tonalità di verde, che non vediamo dai tempi del magnifico Galaxy S6 Edge, ma non è esclusa nemmeno l’adozione di colorazioni sfumate, stile Twilight di Huawei P20 Pro.

Via: Android HeadlinesFonte: Weibo