Lo smartphone pieghevole sostituirà i notebook? Il CEO di Huawei conferma il lancio sul mercato entro un anno

Roberto Artigiani

La competizione per chi sarà il primo a lanciare sul mercato uno smartphone con display pieghevole procede a ritmi serrati, a suon di annunci, dichiarazioni ufficiali e suggestioni sulle potenzialità di strumenti simili. Ancora però manca l’elemento chiave: una data certa. O perlomeno una pianificazione sommaria. E invece niente.

Da consumatore tutto ciò suona piuttosto frustrante e confuso, ma c’è da capire la posizione delle aziende produttrici che comprensibilmente non vogliono scoprire le proprie carte. E allora è inevitabile che si continui a parlare senza dire molto, almeno finché qualcuno si sentirà in una posizione di forza tale da mettere qualche punto fermo.

Dopo che recentemente Samsung ha dichiarato per bocca di DJ Koh che le vendite dell’attesissimo modello pieghevole non inizieranno prima della fine dell’anno, Huawei, con un’intervista al suo CEO Richard Yu, si è voluta rimettere in pari. Yu infatti ha confermato i lavori in corso, ma ha annunciato che ci vorrà meno di un anno prima di vedere l’atteso smartphone.

LEGGI ANCHE: Parliamo di eSIM

Tuttavia non ha dato indicazioni più specifiche per cui il lancio potrebbe avvenire durante il prossimo inverno, così come nella prossima estate, anche se tutto ciò indurrebbe a pensare che Samsung sia in vantaggio. Su una cosa però si è sbilanciato YU, durante l’intervista infatti ha illustrato come il prossimo telefono pieghevole renderà obsoleti i notebook. Una dichiarazione piuttosto altisonante, visto che probabilmente un paragone più appropriato si potrebbe fare con i tablet.

Via: GizmoChinaFonte: BBC