Samsung si è inventata “edge notch”: ecco la tacca che sta sul bordo (foto)

Vezio Ceniccola

Samsung è una delle poche aziende di telefonia a non aver ancora lanciato uno smartphone con notch. Una filosofia difesa a spada tratta negli ultimi mesi, che potrebbe però essere modificata nel futuro prossimo con l’arrivo di un nuovo elemento estetico davvero particolare, anche più del notch.

Dando un’occhiata alle ultime richieste di brevetto della società coreana, si sono trovate le prime tracce di quello che dovrebbe chiamarsi “edge notch“. Di cosa si tratta? Di un piccolo notch a tutti gli effetti, anche se non in senso classico.

La “tacca” pensata da Samsung non va inserita sulla parte superiore del display, ma si trova sul bordo laterale “edge” ed è riservata ai tasti fisici del dispositivo. Ciò permetterebbe di ridurre le cornici laterali o di eliminarle del tutto, creando bordi curvi ancora più accentuati di quanto visto in passato.

In alcune immagini allegate al brevetto si vedono anche particolari effetti software che appaiono sulla parte di display intorno all’edge notch, probabilmente utilizzabili quando si preme sui pulsanti fisici in esso integrati. Al momento, comunque, i dettagli a riguardo sono pochissimi.

LEGGI ANCHE: Il minuscolo smartphone di Palm

L’idea di Samsung potrebbe essere molto interessante se si pensa alla corsa allo smartphone “tutto schermo” avviata già da qualche anno, che con una soluzione del genere potrebbe subire una netta accelerata. Restano, però, molti dubbi relativi all’usabilità di uno smartphone completamente senza bordi, per il quale si dovrebbero prevedere raffinate funzionalità software in grado di ignorare i tocchi sul bordo ed accettare solo quelli volontari.

In ogni caso, i brevetti registrati dalle società tecnologiche non vengono sempre utilizzati per la produzione reale, dunque non è detto che vedremo presto un dispositivo dotato di edge notch. A voi piacerebbe poter utilizzare uno smartphone senza bordi?

Via: Galaxy ClubFonte: Brevetto
brevetti