I prossimi dispositivi di fascia media Samsung potrebbero diventare più interessanti dei top di gamma

Roberto Artigiani Annunciato un cambio di strategia nel proporre nuove funzionalità

Nel mondo della tecnologia e degli smartphone siamo abituati a veder ripetersi un preciso percorso: i modelli di fascia alta propongono per primi nuove ed entusiasmanti caratteristiche che poi piano piano raggiungono i dispositivi di fascia media e via giù fino alle varianti più economiche. Quella che è un’iterazione ormai consolidata e data per scontata a quanto pare sta per essere capovolta da Samsung.

Attraverso le parole di DJ Koh, capo della divisione mobile, l’azienda coreana ha dichiarato che a breve l’approccio vedrà arrivare le nuove funzionalità prima sui mid-range e poi sugli altri modelli. I primi smartphone a sfruttare questo epocale cambio di prospettiva saranno i prossimi esemplari della serie Galaxy A che verranno lanciati più tardi quest’anno.

LEGGI ANCHE: Quali smartphone riceveranno Android Pie

Le motivazioni di un tale ribaltamento sono da rintracciare nella volontà di recuperare il terreno nei confronti della concorrenza che sta erodendo fortemente le quote di Samsung nella fascia mediana. Mentre negli USA i top di gamma continuano ad andare bene, nel resto del mondo si è affermata una sensibilità diversa e gli utenti si sono abituati velocemente a modelli attraenti proposti a prezzi contenuti.

Soprattutto i Millennials sarebbero il segmento che Samsung vuole riconquistare, puntando a rendere più allettanti le proposte attorno ai 400-500$. Basterà questa decisione ad arginare lo strapotere cinafonini in Europa e Asia e far cambiare corso all’andamento dei mercati? Chissà, intanto però prepariamoci a vedere cosa porterà la serie Galaxy A.

Via: The VergeFonte: CNBC