Pixel 3 e Pixel 3 XL transitano dall’FCC e questa volta Google non se li spartisce con nessuno

Edoardo Carlo Ceretti -

Pixel 3 XL è stato, a ragione, definito lo smartphone più anticipato della storia, ma anche il fratellino Pixel 3 è recentemente trapelato, pressoché chiudendo il cerchio sui nuovi dispositivi targati Google. Il loro lancio ufficiale potrebbe cadere il prossimo 9 ottobre, ma intanto stanno diligentemente seguendo tutte le tappe per arrivarci preparati. L’ultima in ordine di tempo, l’ente di certificazione FCC.

Come da tradizione, da questo transito non ci pervengono ulteriori dettagli degni di nota, se non la sigla con cui i due smartphone sono riconosciuti, ovvero G013A e G013C che – facendo tesoro dell’esperienza degli anni passati – dovrebbero riferirsi rispettivamente a Pixel 3 e Pixel 3 XL.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 3 XL è già stato persino recensito 

Oltre alle conferme sulla completa dotazione di bande LTE, Wi-Fi dual band, NFC, Bluetooth LE e un prezioso riferimento alla ricarica wireless, da notare è un dettaglio che, seppur minimo, potrebbe risultare comunque significativo: nella documentazione presentata, non è mai fatta menzione di un’azienda partner a cui Google avrebbe affidato la produzione degli smartphone, come invece accaduto negli anni passati con HTC e LG. Ciò dimostra come Big G voglia sempre più affermarsi come un vero e proprio produttore a tutto tondo.

Via: Droid LifeFonte: FCC