Google spinge sulla sicurezza: in arrivo un test automatizzato per le patch di sicurezza

Roberto Artigiani

Nonostante la drammatica situazione della frammentazione di Android, negli ultimi tempi Google ha fatto molto direttamente e indirettamente per aumentare il livello di sicurezza, non solo suoi Pixel, ma anche nel resto dell’ecosistema de robottino verde: Project Treble, aumento a 6 anni del supporto al kernel Linux, programma Android Enterprise Recommended e accordi con i produttori per rilasci regolari di patch di sicurezza.

Tutto ciò però non è ancora sufficiente e oggi BigG ha annunciato che presto semplificherà la vita ai produttori con la pubblicazione di un nuovo strumento per verificare le patch di sicurezza.

LEGGI ANCHE: Ecco gli smartphone che riceveranno Android Pie

Il metodo migliore per assicurarsi che qualcuno faccia qualcosa infatti è rendergli la vita facile. Da questo punto di vista finora non era per niente semplice controllare se una certa patch copriva effettivamente una data falla di sicurezza. Proprio per questo Google ha annunciato che rilascerà un programma per compiere dei test di conformità automatizzati obbligatori perché un aggiornamento sia considerato Google Play Certified.

Una buona notizia che speriamo di vedere all’opera il prima possibile. Con l’occasione BigG ha illustrato la sua visione sulla sicurezza in Android per il futuro. L’obiettivo è raggiungere un livello tale da rendere gli aggiornamenti uno strumento necessario solo sporadicamente, ma in quelle occasioni i produttori dovrebbero essere davvero molto rapidi nel rilasciare le patch.

Via: XDA DevelopersFonte: Android Developers