gReader scompare dal Google Play Store: cala definitivamente il sipario su un’app storica?

Edoardo Carlo Ceretti

Quando nel 2013 Google decise di chiudere i battenti di Reader – celebre aggregatore di feed RSS lanciato nel 2005 – fra coloro che ne raccolsero il testimone ci fu gReader, app che già nel nome si candidava a vero e proprio successore spirituale del servizio dismesso da Big G. Fu un grande successo, che nel giro di qualche anno le consentì di superare il milione di installazioni sul Play Store. Ma vi sarete accorti che stiamo parlando al passato remoto.

Già, perché da qualche giorno gReader è scomparso dal Play Store, senza lasciare alcuna traccia di sé. Nemmeno il suo sviluppatore è intervenuto sulla vicenda, nonostante siano passati già alcuni giorni, segno che possa essersi trattato del passo d’addio definitivo. D’altronde l’app non riceveva più aggiornamenti dall’aprile del 2016, dunque evidentemente non rappresentava più il progetto centrale del suo creatore.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi8 SE, la recensione

I reali motivi di questa sparizione senza saluti rimane ancora avvolto nel mistero, ma potrebbe essere dato da un insieme di fattori: data la distanza temporale dall’ultimo aggiornamento, è possibile che l’app attualmente violasse nuove regole istituite da Google, che avrebbe dunque deciso di rimuoverla dal Play Store, constatata la latitanza dello sviluppatore. Oppure semplicemente il creatore ha voluto chiudere il progetto senza troppi annunci strappalacrime. La speranza che gReader possa fare il suo ritorno nel prossimo futuro c’è, ma almeno ci auguriamo di saperne di più sui motivi della sua dipartita.

Via: Android Police