Xiaomi Pocophone F1 ufficiale: il top di gamma al miglior prezzo (foto e video)

Nicola Ligas -

Xiaomi ha finalmente annunciato il suo sub-brand POCO e con esso POCO F1 (o Pocophone F1, visto che questo è il nome inciso sulla back cover dello smartphone stesso). Avevamo già iniziato a conoscerlo la settimana scorsa, grazie ad un hands-on particolarmente approfondito, ma ora che è ufficiale possiamo tirare le somme. E che somme!

POCO F1: Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: 6,18” IPS LCD full HD+ (1.080 x 2.246 pixel, 18,7:9), contrasto 1.500:1, 84% NTSC color gamut
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 845 con GPU Adreno 630
  • RAM: 6/8 GB LPDDR4x
  • Memoria interna: 64/128/256 GB UFS 2.1 espandibile (con microSD fino a 256GB)
  • Fotocamera posteriore: dual-camera 12 megapixel f/1.9 Sony IMX363, dual pixel autofocus + 5 megapixel (no OIS)
  • Fotocamera frontale: 20 megapixel, f/2.0
  • Connettività: hybrid dual-SIM (nano+nano/microSD), LTE, Wi-Fi 802.11 ac dual band, Bluetooth 5.0 LE, GPS+Glonass, USB-C, jack audio
  • Batteria: 4.000 mAh con Quick Charge 4.0
  • OS: Android 8.1 Oreo con MIUI

Pocophone F1 punta alla sostanza, più che ai fronzoli. Performance prima di tutto, con un punteggio AnTuTu che supera i 290.000. Ciò è possibile non solo grazie allo Snapdragon 845, ma anche per merito del raffreddamento a liquido, che permette allo smartphone di sostenere periodi più lunghi con performance elevate. Secondo test interni alla stessa POCO, un sistema di questo tipo è del 300% più efficace di uno tradizionale.

E per giocare a lungo, c’è una batteria da 4.000 mAh che promette 8 ore di gioco non-stop. I colleghi di Android Central confermano in effetti una grande autonomia in generale, quindi siamo fiduciosi, ma è un dato che ovviamente dovremo verificare.

Sul fronte fotografico, abbiamo una “AI dual-camera” sul retro, che riconosce 25 scene e 1.000 scenari diversi, ed automaticamente aggiusta le impostazioni di scatto. Bella sulla carta, ma le prime impressioni la descrivono solo come “nella media”.

Sul lato frontale, notch e chin a parte, che è impossibile non vedere, POCO F1 adotta un sensore da ben 20 megapixel. Questo perché viene utilizzata una tecnica di pixel binning, chiamata Super Pixel, che combina le informazioni di 4 pixel in 1, per scene più luminose, chiare e con meno rumore (ma a risoluzione decisamente inferiore a quella nominale).

Oltre alle funzioni di riconoscimento delle scene che abbiamo già descritto, entrambe le fotocamere supportano AI Portrait ed AI Beautify, per dei selfie in cui sembriate sempre dei super-modelli.Non mancano nemmeno “infrared illuminator and infrared camera” sulla parte frontale, per consentire “l’AI face unlock” (il continuo uso delle virgolette è voluto – NdR), che sblocca lo smartphone anche in condizioni di buio pesto.

Ultima nota positiva: la capsula auricolare fa da speaker, il che significa audio stereo, grazie al secondo altoparlante in basso.

Il compromesso dove sta? Senz’altro nei materiali (la back cover è in policarbonato) e nel design (non certo ispirato). C’è però un’edizione speciale di Pocophone F1, chiamata Armored Edition, con retro in Kevlar, per un tocco di resistenza (ed anche eleganza) in più. Manca inoltre qualsiasi tipo di stabilizzazione ottica su tutte le fotocamere.

Chiudiamo con il software. Si tratta di una versione ottimizzata della MIUI basata su Oreo, che punta a performance e leggerezza. Grazie al turbocharged engine, POCO F1 promette un rapido avvio delle app, performance di gioco superiori, ed anche un’eccellente esperienza di swiping, grazie a miglioramenti nel tempo di risposta dello schermo e nel frame rate delle animazioni. Ci piacerebbe avere dei dati precisi da darvi in merito, per farsi un’idea più chiara, ma per ora Xiaomi non li ha divulgati.

Cambia anche il launcher, chiamato ovviamente POCO Launcher, dotato di un app drawer che automaticamente categorizza le app, ed aiuta l’utente a trovare applicazioni utili (di nuovo: non abbiamo dettagli precisi in merito).

Dulcis in fundo, POCO promette regolari patch di sicurezza ed anche l’aggiornamento ad Android Pie “nel prossimo futuro”. E il meglio deve ancora venire!

Uscita e Prezzo

Xiaomi POCO F1 sarà disponibile in India dal 29 agosto, nei colori Graphite Black, Steel Blue, and Rosso Red, e nella Armored Edition con back cover in Kevlar. Il prezzo sul mercato indiano è davvero invitante:

  • 6/64GB: Rs. 20.999 (circa 260€)
  • 6/128 GB: Rs. 23.999 (circa 295€)
  • 8/256 GB: Rs. 28.999 (circa 360€)
  • Armored Edition (8/256 GB): Rs. 29.999 (circa 370€)

Ovviamente non ci aspettiamo prezzi analoghi sul nostro mercato, ma il lancio di POCO F1 in Europa è previsto già per la prossima settimana, quindi lo scopriremo a breve. Aggiungiamo solo che nella confezione è compresa anche una cover, ma ci sono altri accessori venduti a parte, ovvero una ultra-slim case con finitura opaca, una Armored case con finitura in Kevlar, ed una POCO Mobile Skin.

Aggiornamento27/08/2018

Per prezzi e disponibilità in Italia potete fare affidamento su questo articolo.

Fonte: Xiaomi