Samsung Galaxy Note 9 ufficiale: sempre più come avere il mondo in tasca (foto e video)

Nicola Ligas -

Samsung Galaxy Note 9 è il miglior note di sempre. Frase banale, non originale, ma mai così vera come in questo caso. L’ultimo nato della famiglia note, quello che secondo alcuni potrebbe essere l’ultimo in senso assoluto, porta l’esperienza di questa gloriosa famiglia di smartphone ad un livello superiore, andando non solo a limare alcuni difetti del passato (batteria in primis) ma esaltando anche i suoi storici capisaldi, come la S Pen, l’uso “professionale”, ed anche quello ludico. Partiamo quindi come sempre dalla scheda tecnica, ma c’è molto altro da dire.

Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: 6,4” Super AMOLED QHD+ (1.440 x 2.960 pixel, 516ppi)
  • CPU: Exynos 9810
  • RAM: 6 / 8 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 128 / 512 GB, UFS 2.1, espandibile (con microSD fino a 512 GB)
  • Fotocamera posteriore: 12 MP (f/1.5 o f/2.4) + 12 megapixel zoom ottico 2x, f/2.4, OIS
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel, f/1.7, autofocus
  • Connettività: hybrid dual nano SIM, LTE, Wi-Fi dual band, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, USB Type-C
  • Batteria: 4.000 mAh con ricarica rapida e wireless
  • Dimensioni: 161,9 x 76,4 x 8,8 mm
  • Peso: 201 grammi
  • Certificazione IP: IP68
  • OS: Android 8.1 Oreo

Galaxy Note 9 è quindi il top di gamma Samsung con lo schermo e la batteria più grandi di sempre. Questa servirà anche a ricaricare la S Pen, che per la prima volta adotta il Bluetooth LE, ed è quindi in grado di interagire con lo smartphone anche a distanza. La potrete quindi utilizzare anche per far avanzare le slide di una presentazione, per controllare la riproduzione di musica e video, o per scattarvi un selfie da un cavalletto. E gli sviluppatori di terze parti potranno integrarne le funzionalità all’interno delle proprie app, in seguito quest’anno. Inserendola per appena 40 secondi all’interno di Note 9, la S Pen si ricaricherà infatti abbastanza da poter essere usata per mezz’ora o per 200 clic.

Il comparto fotografico eredita le novità già viste su Galaxy S9. In particolare parliamo della fotocamera principale ad apertura variabile, accompagnata da un teleobiettivo che porta lo zoom ottico a 2x (ma il digitale arriva fino a 10). Entrambe sono stabilizzate, e al di sotto di queste troviamo il lettore di impronte digitali, in una posizione più facilmente raggiungibile del passato.

Samsung promette inoltre che i suoi avanzati algoritmi di riduzione del rumore renderanno quella di Note 9 la migliore fotocamera del mercato smartphone. Questo grazie anche a due funzioni in particolare: scene optimizer e flaw detection. La prima classifica il soggetto in una delle 20 categorie predefinite e di conseguenza ottimizza lo scatto. La seconda segnalerà all’utente se nella foto appena catturata ci fosse qualcosa che non va (un soggetto con occhi chiusi, aree sfocate, troppa luce, ecc.), in modo da poter subito scattare un’altra immagine.

Samsung ha prestato particolare attenzione alla gestione termica di Note 9. Al suo interno troviamo infatti troviamo infatti una heat pipe con liquido refrigerante, rivestita in fibra di carbonio per la massima efficacia e resistenza. Questo permette non solo di poter spremere più a lungo lo smartphone nel gaming, ma consente anche di utilizzare la modalità DeX senza dock.

Per trasformare Galaxy Note 9 in un PC è infatti sufficiente un cavo USB-C/HDMI. Considerando che parliamo di un device che può avere fino ad 8 GB di RAM e 512 GB di storage, dotato anche di una penna-telecomando, è davvero come avere un computer sempre a portata di mano. Se questo non è il mondo in tasca, poco ci manca!

Ci sarebbe molto altro da aggiungere, ma non vogliamo tediarvi troppo, perché c’è anche un’anteprima che vi aspetta e prossimamente arriverà anche la recensione completa. Aggiungiamo solo la presenza di speaker stereo tunedy by AKG e compatibili Dolby Atmos, e sottolineiamo che anche la S Pen è impermeabile, con standard IP68, casomai vi cadesse in un bicchier d’acqua.

Uscita e Prezzo

Samsung Galaxy Note 9 sarà disponibile in Italia dal 24 agosto, e se avete letto bene la scheda tecnica, saprete già che non può essere economico. La versione con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna costerà infatti 1.029€, mentre il modello 8/512 GB arriverà a 1.279€. Le colorazioni disponibili al lancio sono Ocean Blue, Midnight Black e Lavender Purple.

Per alleviare la spesa, Samsung lancia già da quest’oggi, e fino al 23 agosto, una campagna internazionale di trade-in, che valuterà fino a 600€ il vostro vecchio smartphone. Sarà inoltre possibile acquistare Galaxy Note 9 con la formula Samsung Smart Rent, in aggiunta al programma di trade-in. In questo modo potrete averlo con un anticipo di 99€ e 24 rate (da 35,90€/mese per la versione da 128 GB, e da 44,90€/mese per quella da 512 GB), con inclusa copertura contro danni e furto. Tutti i dettagli sulla prenotazione di Galaxy Note 9 li trovate anche sul sito ufficiale, con il regolamento completo.

E se voleste toccare lo smartphone con mano prima dell’acquisto, a partire da domani 10 agosto, sarà possibile vedere in anteprima il Galaxy Note 9 in alcune catene di elettronica e presso il Samsung District a Milano. Parlando di hands-on, a questo punto non ci resta che rimandarvi alla nostra anteprima.

Samsung Galaxy Note 9 (8 GB)

Samsung Galaxy Note 9 (8 GB)

confronta modello