Digital Wellbeing: finalmente chi possiede un Pixel con Android 9 Pie può provarlo! (foto) (aggiornato con apk)

Matteo Bottin

Durante il Google I/O di quest’anno l’azienda ha dato ampio spazio al cosiddetto Digital Wellbeing, ovvero quel set di funzionalità che cercano di ridurre la nostra “dipendenza” da smartphone, magari fornendoci degli avvisi dopo un po’ di tempo (sfruttando, ovviamente, l’intelligenza artificiale).

LEGGI ANCHE: Android Pie 9.0 in rollout da oggi

Ora, Google ha reso disponibile per tutti i possessori di Pixel con Android 9 Pie la beta di Digital Wellbeing, un’app dedicata che cerca di monitorare il nostro stile di vita digitale e, se possibile, cerca di migliorarlo (ma non ci forza in alcun modo).

All’interno della beta troveremo:

  • Una dashboard che racchiude al suo interno informazioni riguardo quanto e come noi utilizziamo lo smartphone: tempo di esecuzione delle singole app, numero di sblocchi del telefono e numero di notifiche.
  • App Timers, ovvero una funzionalità che limita il tempo che possiamo spendere sulle singole app  (ma dobbiamo scegliere noi la quantità di tempo disponibile).
  • La modalità Non Disturbare avanzata, che oltre a non far vibrare o suonare lo smartphone impedisce pure che si illumini alla ricezione della notifica.
  • Wind down: indicando delle fasce orarie il telefono si imposterà automaticamente in modalità Non Disturbare e lo schermo si tinge delle sfumature del grigio.

Digital Wellbeing è disponibile per tutti i Pixel (Pixel, Pixel XL, Pixel 2 e Pixel 2 XL) con Android 9 Pie, ma per iscriversi alla beta dovete raggiungere questa pagina dedicata. Maggiori informazioni possono essere trovate nella pagina di Google riguardo la nuova app e sulla pagina dedicata al digital wellbeing pubblicata dopo il Google I/O.

Aggiornamento07/08/2018

La comunità si è mossa rapidamente dopo l’arrivo degli inviti della beta, e subito sono spuntati i primi apk online. Inoltre, per chi è iscritto alla beta Digital Wellbeing è comparso anche sul Play Store (link nel badge). Per tutti gli altri, o per chi non vuole attendere l’arrivo dell’invito e vuole subito provarla, su ApkMirror è disponibile l’apk scaricabile. Lo avete provato?

 

Via: Android PoliceFonte: Blog Google