Android Pie ottimizza la gestione della RAM per i giochi voraci di memoria

Roberto Artigiani

Con il rilascio della versione stabile di Android Pie 9.0 ieri e il caricamento ancora in corso nell’AOSP, possiamo aspettarci sempre più dettagli sulle nuove funzionalità nelle prossime ore e nei giorni a venire. Non avendo ancora il codice a disposizione, i colleghi di XDA hanno iniziato analizzando il documento di definizione delle compatibilità (noto come CDD) anch’esso appena rivisto da Google in ragione dell’aggiornamento del robottino verde.

Scorrendo la documentazione hanno scoperto una nuova sezione che ci conferma una delle piccole novità già avvistate tempo fa e allo stesso tempo ci dà maggiori dettagli sul suo funzionamento pratico. Ci riferiamo alla gestione della RAM nel caso in cui siano attivi giochi particolarmente voraci di memoria.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Pocophone F1 straccia tutti su AnTuTu

Senza scendere troppo nel tecnico, con Android Pie il sistema prioritizza l’allocazione della RAM per quei giochi che ne richiedono parecchia anche nel caso in cui si esca per sbaglio dal gioco (es. toccando inavvertitamente il tasto home). Se tuttavia doveste aprire un altro gioco che richiede anch’esso un alto quantitativo di RAM il sistema vi chiederà di scegliere quale dei due mantenere aperto per garantire delle performance ottimali.

Entrando più nello specifico, la funzione richiede l’adozione dell’attributo “cantSaveState” disponibile solamente a partire dalle API 28, quelle di Android 9 per l’appunto. Quindi a oggi, nonostante le varie developer preview, sono pochi i giochi che sfruttano questa possibilità, ma questa la situazione è destinata a cambiare mano a mano che le vecchie versioni di Android non vengono più supportate.

Via: XDA Developers