Huawei finisce sulla “lista nera” di VLC: stop ai download dell’app per i prodotti dell’azienda cinese

Vezio Ceniccola I possessori di smartphone e tablet Huawei non potranno più scaricare VLC dal Play Store

Sembra che gli sviluppatori del team VideoLAN non abbiano molto in simpatia i prodotti a marchio Huawei. La squadra che si occupa della realizzazione del popolarissimo software di riproduzione VLC, un must have sia su Windows che su Android, ha pubblicato un tweet dichiarando che l’app per dispositivi mobili non sarà più scaricabile per i dispositivi dell’azienda cinese, che da ora sono inseriti nella blacklist.

La colpa è tutta del meccanismo di gestione delle app in background utilizzato dagli smartphone più recenti di Huawei. Come spiegano i responsabili di VideoLAN, la casa cinese usa un metodo “ridicolo” per terminare tutti i servizi che girano in background, lasciando attive solo quelle di sua proprietà.

Questo genera gravi problemi per la riproduzione in background di VLC su alcuni prodotti recenti dell’azienda, cosa già segnalata da moltissimi utenti Huawei sia sulle recensioni del Play Store che su altre piattaforme.

LEGGI ANCHE: VLC 3.0 disponibile per tutte le piattaforme

Sebbene la soluzione di mettere tali prodotti nella “lista nera” e non rendere più disponibile l’app per il download dal Play Store sia davvero drastica, probabilmente si tratta di una provocazione per segnalare il problema in maniera clamorosa, di modo che Huawei possa aprire gli occhi e dedicarsi a sistemare questi difetti del proprio software.

In ogni caso, se avete uno smartphone Huawei e volete installare VLC non tutto è perduto: malgrado non sia disponibile sul Play Store, l’app può essere comunque scaricata ed installata manualmente da altre fonti attendibili, come quelle che vi proponiamo tramite i link in basso.

Via: 9to5GoogleFonte: VideoLAN (Twitter)
VLC