E se V40 ThinQ non fosse il prossimo top di gamma LG?

Roberto Artigiani -

LG negli anni ci aveva abituato a una routine consolidata che dava qualche certezza nel mare sempre movimentato della tecnologia. I nuovi arrivati della serie G venivano presentati in primavera a Barcellona in occasione del MWC, mentre gli smartphone della serie V erano destinati ad essere svelati a fine estate durante l’IFA che si tiene a Berlino. Ma il 2018 ha segnato probabilmente un punto di svolta, visto che LG G7 ThinQ non ha fatto in tempo ad arrivare in Spagna ed è stato lanciato successivamente.

La stessa cosa potrebbe ripetersi con il prossimo elemento della serie V, che tra l’altro potrebbe non chiamarsi V40 ThinQ come ci si aspetta. È notizia recente infatti la registrazione del marchio “V90” da parte della filiale messicana dell’azienda. L’operazione è avvenuta un paio di settimane fa ed è riferita senza possibilità di ambiguità a uno smartphone per sfruttamento commerciale.

LEGGI ANCHE: La nostra recensione di LG G7 ThinQ

Per quanto apparirebbe strano un simile salto nella numerazione finora non risulta che il termine “V40” sia ancora stato registrato da nessuna altra divisione della società sudcoreana. Se l’informazione si dovesse rivelare corretta la serie numerica che finora aveva seguito una comune progressione lineare creerebbe una discontinuità difficile da spiegare.

Secondo le voci di corridoio il prossimo top di gamma LG infatti dovrebbe essere equipaggiato con Snapdragon 845, display OLED, tripla fotocamera posteriore (come Huawei P20 Pro) e doppia anteriore. A questo punto però, visto il salto nel nome è lecito pensare che ci sarà qualcosa di più.

Via: Android Headlines
ifaMWC 2018