Vivo Nex S e la sua fotocamera a comparsa resistono bene alle torture (video)

Matteo Bottin

Si sa, Zack, lo youtuber del canale JerryRigEverything si diverte proprio a far del male agli smartphone. Dopo avervi mostrato il test di LG G7 ThinQ in settimana, oggi è la volta di Vivo Nex S (la variante con Snapdragon 845) e della sua particolare fotocamera a comparsa.

Come al solito, Zack ha eseguito lo skratch test (con punte di durezza variabile), il bend test e il burn test. In tutti e tre i test lo smartphone si è comportato in maniera eccellente, resistendo alle torture inflitte.

In particolare, nonostante Vivo non dica espressamente che tipo di materiale ricopra le parti frontali e posteriori dello smartphone, Zack ci conferma che si tratta di vetro (dato che la plastica si sarebbe rigata a durezze più basse).

E come si comporta la fotocamera retrattile? Ovviamente non sono stati compiuti test accurati sulla durata del meccanismo di movimento della fotocamera, ma ne è stata testata la “potenza”: il motore interno riesce a gestire sollecitazioni esterne facilmente, sia nel caso di un tentativo forzato di chiusura che ad un tentativo di bloccaggio nella fase di ritorno.

LEGGI ANCHE: Vivo NEX: fotocamera retrattile e lettore di impronte sotto al display messi a nudo

Un plauso inoltre per Vivo che ha ricoperto tutta la parte laterale della fotocamera con vetro, in modo tale che non si strisci con il continuo aprirsi/chiudersi del meccanismo (dato che il vetro è più duro del frame laterale). Vi lasciamo dunque al video di JerryRigEverything per tutti i dettagli e le (forti) immagini di Zack che si diverte a strapazzare il Vivo Nex S.

vivo