Samsung apre in India la fabbrica di smartphone più grande del mondo

Matteo Bottin Sotto lo slogan "Make for the World".

È a Noida, nello stato federato di Uttar Pradesh, in India, che Samsung ha appena inaugurato la fabbrica di smartphone più grande del mondo (la World’s Largest Mobile Factory). Festa (ovviamente) in pompa magna, con tanto di primo ministro indiano e presidente della Corea presenti all’inaugurazione.

Non è la prima fabbrica che Samsung ha aperto in India: qui vengono prodotti smartphone dal 2007, e vengono principalmente prodotte le schede di circuiti integrati (PCB). Non solo, ma l’impianto di Noida era già attivo (produceva 68 milioni di unità all’anno ed è presente dal 1996) ed è stato dunque “solamente” ampliato (arrivando a 120 milioni di unità l’anno). Questa fase non si fermerà qui, ma andrà avanti fino al 2020.

L’espansione fa parte di un progetto più grande portato avanti dal governo indiano sotto lo slogan “Make in India” (“Creare in India”) che Samsung ha esteso a “Make for India, make for the World” (“Creare per l’India, creare per il mondo“).

LEGGI ANCHE: Samsung lancia il leasing degli smartphone

L’impianto di Noida ha dimensioni spropositate: 129.000 metri quadrati di area. Qui vengono prodotti smartphone come Galaxy S9, S9+ e Note 8, e il 30% della produzione è dedicata all’esportazione in stati esteri. Samsung ha tutta l’intenzione di creare uno stretto legame con l’India negli anni a venire.

Via: Fone arenaFonte: Samsung News