Pixel Launcher Mods arriva alla versione 1.2 con una bella serie di aggiunte (foto)

Matteo Bottin

Sebbene i launcher “made in Google” siano molto apprezzati, non forniscono una personalizzazione propriamente “spinta”. Fortunatamente a gennaio è comparsa su XDA l’applicazione Pixel Launcher Mods, che cerca di metterci una pezza. Oggi, Pixel Launcher Mods passa alla versione 1.2, con qualche aggiunta interessante.

La lista delle novità è qui:

  • Nascondi l’orario nella home screen (richiede permessi di accessibilità)
  • Double tap to sleep tramite widget (si veda le istruzioni nella pagina “Tweaks” dell’app)
  • Tema dark automatico per il launcher e la SystemUI durante la Luce Notturna o il Risparmio energetico (richiede Android P)
  • Nuovo tema dell’app, ispirato da “Material 2”. Utilizzerà il font Product Sans se installato (/system/fonts/GoogleSans-Regular.ttf)
  • Tema dark per le app (può attivarsi automaticamente su Android P in base alle impostazioni di sistema)
  • Icone adattative dove disponibili
  • Opzione per lanciare il SystemUI Tuner su Android P dato che non si trova più nelle impostazioni
  • Opzione per resettare le icone e le etichette di quelle app usate dal sistema  invece che immagazzinate nell’app

  • Hide clock on home screen (requires accessibility service)
  • Double tap to sleep via widget (read instructions on “Tweaks” page of app)
  • Automatic dark theme for SystemUI and launcher during Night Light/Battery Saver (requires Android P)
  • New app theme, inspired by “Material 2”. Will use Product Sans if it’s installed to the system (/system/fonts/GoogleSans-Regular.ttf)
  • Dark theme for app (can automatically switch on Android P based on system setting)
  • Adaptive icon where available
  • Option to launch System UI Tuner on Android P as it’s not in the settings anymore
  • Option to reset icon and label to those used by the system rather than stored by the app

Una serie di interessanti aggiunte che permettono di rendere veramente personalizzabile il proprio launcher “stock” senza ricorrere a soluzioni esterne come Nova launcher.

Ricordiamo che per usufruire dell’applicazione è necessario avere i permessi di root nel telefono. In realtà l’app può funzionare anche con alcuni launcher di terze parti, ma gli sviluppatori non ne consigliano l’utilizzo. Per tutti coloro che vogliono darci un’occhiata, qui potete trovare il link al thread su XDA, mentre qui c’è la pagina di XDA Labs dal quale scaricare l’apk. Il tutto, ovviamente, gratuitamente.

Via: XDA Developers