Vivo svela l’innovativa 3D Sensing Technology in grado di mappare oggetti fino a 3 metri di distanza (video)

Roberto Artigiani

Al Mobile World Congress in corso in questi giorni a Shanghai, Vivo ha svelato una nuova tecnologia in grado di mappare tridimensionalmente oggetti distanti fino a 3 metri. Il nome completo è TOF 3D Sensing Technology e sfrutta la tecnica Time of Flight (detta anche TOF o a Tempo di Volo) per ricostruire un’immagine in 3 dimensioni.

In poche parole il sensore emette pulsazioni luminose che misurano il tempo che la luce impiega a rimbalzare sull’oggetto in questione e tornare indietro al sensore. L’applicazione pratica prevede il riconoscimento facciale, di gesti e movimenti, fotografia 3D e Realtà Aumentata.

Si è già parlato di questa tecnologia recentemente in merito all’ipotizzata implementazione nei sistemi di scansione tridimensionale nei prossimi modelli di iPhone. Vivo comunque afferma che la sua soluzione impiega 300.000 sensori, un numero pari a 10 volte quelli usati dall’attuale sistema TrueDepth Camera di Apple.

LEGGI ANCHE: Il teardown di Vivo NEX

Stando alle affermazione dell’azienda cinese, TOF 3D Sensing è anche più compatto e flessibile, quindi più facile da inserire in uno smartphone. Dal filmato pubblicato su YouTube si può avere un assaggio delle possibilità di questa tecnologia anche se il vice presidente di Vivo, Alex Feng, ha dichiarato che la sua diffusione apre le porte a diverse possibilità nell’industria del divertimento.

Feng ha anche tenuto a precisare che quello mostrato al MWC non è un prototipo. Le tecnologia infatti, anche se non possiede tutti i requisiti richiesti dagli standard industriali, è già stata testata e verrà implementata presto. Quanto presto e a quale scopo ancora non è dato saperlo. Magari potremo vederla sul prossimo Vivo NEX?

Via: Phone Arena
3dMWC 2018vivo