Xiaomi Mi8 è un rullo compressore in Cina: vendute 1 milione di unità in meno di 20 giorni

Edoardo Carlo Ceretti

Buona parte degli appassionati nostrani del mondo Android ha storto il naso allo svelamento della nuova famiglia di smartphone Xiaomi Mi8. Non certo per le specifiche tecniche o per il prezzo di vendita cinese, quanto per il design, troppo ispirato a quello di iPhone X, acerrimo rivale dei fan del robottino verde. Perplessità che non sono state condivise dagli utenti cinesi, a giudicare dal primo dato di vendita sui nuovi modelli di punta di Xiaomi.

Per bocca di Donovan Sung – portavoce globale di Xiaomi – il produttore cinese ha infatti diffuso il primo riscontro sulle vendite in patria: si parla di ben 1 milione di unità complessive fra Mi8, Mi8 EE e Mi8 SE, vendute a partire dal 5 giugno, ovvero nell’arco di meno di 20 giorni. Segno inequivocabile che i nuovi smartphone abbiano fatto breccia eccome nel cuore dell’ormai esigente mercato cinese.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Pad 4 nei primi render

Nel prossimo futuro, la famiglia Mi8 verrà lanciata nel florido mercato indiano, per poi approdare anche in Europa, dove gli utenti spagnoli, francesi e italiani sono pronti ad accogliere a braccia aperte soprattutto la particolare versione Explorer Edition con il vetro posteriore trasparente (sperando che arrivi davvero da noi) e quella SE, che sembra il miglior compromesso fra dimensioni, prestazioni e prezzo.

Via: Gizmochina