Huawei sta per sorprenderci con uno nuovo smartphone full-screen? (foto)

Roberto Artigiani

La gara a chi propone il maggior rapporto schermo-corpo è iniziata e potrebbe essere una buona notizia per chi detesta la soluzione “notch”. Dopo il lancio di Vivo NEX, la sfida tra i produttori cinesi sembra pronta a passare alla prossima fase: quella di ingrandire al massimo il display. Il sito olandese Let’sGoDigital riporta infatti la notizia di un brevetto di Huawei che riguarda una nuova tecnologia in grado di proporre dispositivi più full-screen che mai.

Le attuali soluzioni infatti non consentono al guscio di ridursi più di tanto, per questo il team di ingegneri di Huawei ha sperimentato una nuova forma per lo schermo che, a parte una sottile striscia nella parte alta e in basso, non avrebbe praticamente bordo. Questo perché la protezione laterale in metallo sarebbe incollata al display.

LEGGI ANCHE: GPU Turbo su Huawei e Honor: ecco la lista completa

Un ribaltamento di prospettiva quindi: non più una cornice che contiene uno schermo, ma uno schermo a cui è attaccata una protezione, che per quanto sottile garantirebbe resistenza e impermeabilità. Questo consentirebbe di avere schermi molto grandi pur senza ingrandire eccessivamente il dispositivo.

Stando alle ipotesi del sito olandese, il primo a sfruttare l’innovativa soluzione potrebbe essere il prossimo smartphone della famiglia Mate, Mate 20 Pro. Non a caso si è parlato di un dispositivo da 6,9″, al limite con la categoria tablet. Un’alternativa altrettanto credibile, visto il design squadrato, potrebbe essere anche un nuovo smartphone della serie Porsche, che finora si è caratterizzata per soluzioni inedite (oltre che per il prezzo “esclusivo”).

La notizia ci sembra piuttosto promettente e attendiamo con trepidazione prossime conferme. Anche perché la direzione intrapresa mira dritto a un futuro fino a qualche tempo fa impensabile: uno smartphone tutto schermo.

Via: Let's Go Digital