Samsung si mette in proprio anche in ambito GPU? Con vista su smartphone, IA e guida autonoma

Edoardo Carlo Ceretti

Chi fa da sé, fa per tre. Il celebre detto popolare potrebbe essere la nuova linea guida di Samsung da perseguire per il prossimo futuro nel settore hardware mobile, a giudicare dalle voci emerse in queste ore. Sembra infatti che, dopo aver rafforzato la sua posizione di spicco in ambito CPU con la partnership con Qualcomm, il colosso coreano punti a realizzare in casa anche le GPU, completando idealmente quella perfetta simbiosi fra hardware e software che tanta fortuna ha portato al grande rivale Apple.

Al momento infatti, le GPU dei SoC Samsung Exynos si affidano in licenza ad architetture realizzate da ARM, ma i tempi sarebbero maturi per la svolta definitiva. Il più grande indizio giunge dall’opera di reclutamento che Samsung sta portando avanti negli ultimi tempi fra ex ingegneri di NVIDIA, Qualcomm e AMD specializzati in GPU, segno che qualcosa stia davvero bollendo in pentola.

LEGGI ANCHE:  Galaxy Note 9 avrà fino a 512 GB di memoria interna?

La creazione di un team di sviluppo focalizzato sulle GPU preluderebbe al lancio di SoC con integrata una GPU con architettura completamente disegnata in seno a Samsung. Ciò comporterebbe grandi benefici in termini di ottimizzazione software, passando inizialmente al banco di prova di dispositivi di fascia bassa, con uno sguardo futuro sugli smartphone top di gamma e veicoli a guida autonoma, grazie alle potenzialità di machine learning tutte da esplorare. Samsung dunque punta a diventare sempre più indipendente da altri grandi del settore, per imporsi come leader a tutto tondo.

Fonte: Winfuture.de