Nokia 6.1 maltrattato e promosso da Zack, guardate quanto è difficile piegarlo (video)

Vincenzo Ronca

Nokia 6.1 è stato annunciato ufficialmente, per l’Italia, allo scorso MWC ed è uno dei più promettenti smartphone Android collocati nella fascia media. Il dispositivo è finito anche nelle mani poco gentili di Zack, del canale YouTube JerryRigEverything, esperto in maltrattamenti di vario genere di smartphone. Il medio gamma di Nokia ha subito vari test e se l’è cavata piuttosto bene.

La prima sezione di test, come di consueto, si riferisce alla resistenza ai graffi da parte del vetro anteriore: il Gorilla Glass 3 di Nokia 6.1 resiste bene alle sollecitazioni di Zack, fino al livello 6 della scala di Mohs, presentando dei segni evidenti a partire dal settimo livello (come è accaduto con OnePlus 6).

LEGGI ANCHE: Nokia 6.1, la recensione

Relativamente alla frame laterale del dispositivo, Zack non ha apprezzato molto la scelta di non inserire uno strato in plastica tra il vetro anteriore e la struttura metallica, il quale avrebbe potuto svolgere la funzione di ammortizzatore in caso di cadute. Nonostante questo, il metallo laterale ha reagito bene alle sollecitazioni. Anche il retro in metallo del device si è comportato bene, il lettore d’impronte digitali si è scalfito ma ha continuato a funzionare.

Anche la prova del fuoco è andata bene: i pixel del display LCD hanno resistito 10 secondi sotto la fiamma diretta ed hanno ripreso a funzionare una volta raffreddati, diversamente da quanto sarebbe avvenuto con un pannello AMOLED.

Il test di flessione è quello più impressionante: Nokia 6.1 non si flette, nemmeno sotto una sollecitazione importante e questo potrebbe costituire anche un aspetto negativo perché il device non dispone di un metodo per disperdere l’urto in caso di caduta e per questo un bumper o un case assumerebbero un ruolo importante nella protezione del device. Per ulteriori dettagli, eccovi il video completo dei test condotti su Nokia 6.1.