Google rilascia le patch di giugno per Pixel e Nexus, giusto per cercare di rubare la scena ad Apple

Nicola Ligas -

Sono passati pochi minuti dall’avvio del WWDC 2018, e mentre Apple parla di quanto la concorrenza (Android) non abbiano un sistema di aggiornamenti paragonabile al suo (l’immagine qui sopra la dice lunga!), Google rilascia le patch di sicurezza di giugno. Questo non cambia minimamente il quadro generale, che vede il robottino anni luce indietro ad iOS in quanto a rapidità e longevità dei major update del sistema operativo; ma questo è un altro discorso.

Le patch del 5 giugno arrivano quindi su Pixel 2 e Pixel 2 XL (OPM2.171026.006.C1), Pixel e Pixel XL (OPM4.171019.021.D1), Nexus 6P (OPM6.171019.030.B1), Nexus 5X (OPM6.171019.030.B1), ed anche Pixel C (OPM4.171019.021.D1).

La vulnerabilità più grave, tra quelle fixate da queste patch, riguarda il Media framework, e poteva consentire ad un attaccante remoto, utilizzando un file opportuno, di eseguire codice arbitrario nel contesto di un processo privilegiato. Non ci sono comunque report di exploit di questa vulnerabilità. Per dettagli sugli altri bug, potete fare riferimento al bollettino ufficiale. Qui sotto elenchiamo però dei miglioramenti funzionali, dispositivo per dispositivo.

Categoria Miglioramenti Dispositivi
Bluetooth Migliori performance BLE All
Performance Migliorato il cambio di antenna in aree con scarsa copertura Pixel 2, Pixel 2 XL
Wi-Fi Migliorata la connettività Wi-Fi con alcuni access point Pixel, Pixel XL, Pixel 2, Pixel 2 XL
UI L’IMEI viene visualizzato correttamente Pixel, Pixel XL, Pixel 2, Pixel 2 XL
Display Migliorata la consistenza dell’Always On Display Pixel 2 XL
Performance Migliorato il comportamento del sensore di prossimità Pixel 2 XL

Potete utilizzare i seguenti link per il download delle factory image o dei file OTA.

Via: XDA
Huawei Nexus 6P

Huawei Nexus 6P

confronta modello

Ultime dal forum:

LG Nexus 5X

LG Nexus 5X

confronta modello

Ultime dal forum: