Persino il sito ufficiale di Android ha ormai condannato all’oblio i tablet (aggiornato: rieccoli!)

Edoardo Carlo Ceretti Scomparsa la sezione a loro dedicata, ultimo atto di un declino inesorabile?

Che il settore dei tablet Android non proceda a gonfie vele è riscontrabile anche da un qualsiasi profano che si rechi periodicamente presso uno dei tanti negozi di elettronica. Se il settore dedicato agli smartphone è sempre in bella vista e in continuo fermento grazie allo straordinario numero di nuovi modelli che vengono lanciati, lo stesso non si può dire per il triste banco dei tablet, relegato ad angoli quasi nascosti e stagnante nella selezione di modelli esposti, spesso risalenti ad anni fa.

Un ritratto che descrive in modo piuttosto preciso il mercato stesso, con una domanda di tablet sempre più di nicchia e conseguentemente un’offerta ridotta all’osso. Google ha da tempo ammainato la bandiera di Android circa l’utilizzo tablet, passando da dedicare loro un’apposita versione – la 3.0 Honeycomb ve la ricordate? – a non farne pressoché più menzione in occasione della presentazione delle più recenti versioni del robottino verde. E ora persino il sito ufficiale di Android ha messo al bando i tablet.

LEGGI ANCHE: OnePlus 6 vs Xiaomi Mi MIX 2S: il nostro confronto

Come potete vedere dall’immagine in galleria, la sezione dedicata ai tablet è stata rimossa, segno che Google abbiamo definitivamente archiviato un capitolo non certo esaltante. Ciò ovviamente non significa che Big G abbia accantonato l’idea di puntare su dispositivi con display touschreen di grandi dimensioni, ma piuttosto che abbia deciso di virare su Chrome OS – come dimostra il primo tablet targato Acer con questo sistema operativo – forse più adatto a convincere gli utenti. Samsung e Huawei sembrano essere tra gli ultimi produttori a puntare ancora sui tablet Android: per quanto tempo ancora?

Aggiornamento03/06/2018 ore 9:45

Dimenticate quanto abbiamo scritto sul definitivo abbandono di Google ai tablet Android, l’oblio può attendere, almeno per un altro po’. La scomparsa della sezione tablet sul sito ufficiale del robottino verde è stata solo temporanea, dovuta ad un bug durante un aggiornamento del sito, come spiegato ufficialmente da Hiroshi Lockheimer.


Via: Android PoliceFonte: Android