Un altro pezzo scavalca la Grande Muraglia: Google lancia il suo Files Go in Cina

Roberto Artigiani

La maggior parte dei prodotti e servizi di Google non è disponibile in Cina, a causa della forte censura, eppure BigG sta lentamente introducendo alcuni pezzi del suo catalogo nel paese. Certamente non si tratta né del motore di ricerca né di YouTube o altri strumenti in contrasto con le politiche di controllo governative, ma piuttosto di applicazioni “innocue” con un uso pratico.

Nel 2017 Translate è stata la prima, seguita recentemente da ARCore ed ora arriva Files Go. L’applicazione consente di gestire i file sul dispositivo aiutando a liberare spazio ed era stata pensata per smartphone di fascia bassa. Per questo inizialmente era disponibile solamente nei paesi in via di sviluppo, ma il grande successo ha fatto sì che venisse rilasciata in tutto il mondo, Cina compresa ora.

LEGGI ANCHE: Google Lens anche in Italia

Dal momento che il Play Store non esiste nel paese orientale l’applicazione sarà disponibile attraverso app store di terze parti come quelli di Baidu, Xiaomi e Huawei. Le attività di Google in Cina si stanno comunque rinforzando e, dopo le recenti aperture di un centro per l’Intelligenza Artificiale e una sede operativa a Shenzen – la Silicon Valley cinese – probabilmente vedremo altri pezzi scavalcare la Grande Muraglia.

Via: Engadget, TechCrunchFonte: Reuters