Potrebbe esserci lo zampino di Qualcomm nel Galaxy S10

Nicola Ligas -

Un nuovo report dalla Corea ribadisce un’ipotesi circolata più volte in passato: Galaxy S10 avrà un lettore di impronte digitali sotto al display. Non solo, ma tale lettore ad ultrasuoni sarà realizzato da Qualcomm.

Questa è in effetti la prima volta che il chip maker viene accostato a Samsung, che finora si pensava avrebbe realizzato da sola il proprio lettore sotto al display. La tecnologia ad ultrasuoni impiegata, tra l’altro, dovrebbe essere più accurata dei lettori ottici utilizzati finora da alcuni produttori cinesi. Funziona trasmettendo un impulso ad ultrasuoni contro il dito, per mapparne i pori e le creste, che formano l’impronta digitale. La riproduzione 3D che viene così fatta dell’impronta dovrebbe essere più precisa, anche se poi saranno da verificare i tempi di sblocco e la sensibilità del riconoscimento.

Samsung sarebbe infatti stata in dubbio per mesi se adottare o meno questa soluzione, ma ormai avrebbe deciso positivamente, orientandosi però su Qualcomm, il che ci porta a chiederci se vedremo simili lettori anche su altri dispositivi dell’azienda, o se Samsung prima o poi proporrà una sua soluzione. Lo schermo di Galaxy S10, casomai ve lo steste chiedendo, dovrebbe invece essere realizzato dall’azienda coreana, ma in effetti su questo non avevamo mai avuto alcun dubbio, vista l’indiscussa qualità raggiunta finora.

Via: SamMobileFonte: ETNews