Unboxing Android Collectible Remix: quali abbiamo trovato? (video)

Emanuele Cisotti

Ormai da tempo Deadzebra immette sul mercato intere collezioni di piccoli Android da collezione, chiamati anche Android Mini o Android Collectible. Ci leviamo subito il dente. Acquistare questi piccoli androidini dal sito ufficiale non è una cosa economica e da poco l’azienda a complicato il tutto rendendo più difficile l’acquisto in Italia (dove a quanto pare il tasso di pacchi persi è molto alto).

Noi però vi veniamo incontro e vi mostriamo già da qualche tempo l’unboxing di queste collezioni. Si possono acquistare anche in un set a 16 che arriva nella confezione di cartone dei negozi. In questo modo si è sicuri di aggiudicarsi tutti i 14 personaggi più “comuni” e almeno 2 di quelli rari. In precedenza il numero di personaggi comuni era di 12 e si trovava anche 2 doppioni nella confezione. Al momento (e per la prima volta) non si sa ancora quanti siano i personaggi rari da trovare.

Ma la vera novità di quest’anno è un’altra: i piccoli pupazzi Android sono infatti scomponibili in più parti, disassemblando il corpo in due parti, oltre alla testa, ai piedi (o le zampe??) e alle braccia. In questo modo è possibile “remixare” i personaggi Android unendo parti differenti nel proprio pupazzo Android definitivo. Trattenersi dal farlo sarà molto difficile.

Ma non spendiamo altre parole a andiamo a scoprire quali Android Remix abbiamo trovato nella nostra collezione da 16.

Video

Foto