OnePlus è stato di parola: già disponibili i sorgenti del kernel di OnePlus 6

Roberto Artigiani -

OnePlus sta continuando a seguire la strada tracciata con OnePlus 5 e 5T e ha rilasciato il kernel praticamente insieme al lancio del nuovo modello, OnePlus 6. L’annuncio era stato fatto nello stesso giorno in cui lo smartphone è stato svelato al mondo e ora è disponibile su GitHub.

Saranno contenti i modder che potranno iniziare a studiare le soluzioni adottate da OnePlus 6, uno dei telefoni più veloci in circolazione. Tra l’altro il dispositivo è uno dei pochi che avrà accesso al programma beta di Android P.

LEGGI ANCHE: La nostra recessione di OnePlus 6

OnePlus 6 ha una doppia partizione A/B per supportare gli aggiornamenti automatici in background (ovvero i Seamless Updates) che complica un po’ le cose, ma grazie al Project Treble dovrebbe essere più semplice far girare un’immagine generica di sistema (GSI).

Via: XDA Developers