OnePlus 6 vs Samsung Galaxy S9+, il confronto (foto e video)

Emanuele Cisotti -

Con l’arrivo di altri top di gamma Android è ripartito il “tour” di confronti come di consuetudine. Quello che più avevate votato nel nostro gruppo Facebook era (prevedibilmente?) quello fra OnePlus 6 e Samsung Galaxy S9+ e così eccolo a voi, pronto il giorno successivo alla recensione completa. Si tratta indubbiamente di un confronto molto interessante perché paragona due realtà molto diverse del panorama Android: l’essenzialità di OnePlus contro la completezza di Samsung.

RECENSIONI: OnePlus 6Samsung Galaxy S9+

Entrambi sono due smartphone dalle dimensioni importanti ed entrambi sono realizzati in metallo con il retro in vetro. Entrambi hanno un vetro curvo sulla parte posteriore, ma solo Samsung lo ha curvo anche sulla parte frontale. OnePlus può vantarsi si una nuova finitura opaca, ad oggi estremamente meno comune negli smartphone. OnePlus 6 è anche più leggero e più sottile, ma leggermente più largo di Galaxy S9 Plus. Entrambi sono resistenti all’acqua ma solo Samsung Galaxy S9+ è certificato (IP68). Certo, in caso di danni da liquidi le aziende non passano i loro prodotti in garanzia a prescindere, ma non vi neghiamo che la certificazione Samsung in qualche modo ci tranquillizza maggiormente.

La batteria di 3300 mAh di OnePlus 6 tiene testa a quella da 3500 mAh di Samsung Galaxy S9+, seppur senza riuscire a fare particolarmente meglio (come invece faceva OnePlus 5T). Bene per la presenza di ricarica rapida Dash Charge su OnePlus e per la presenza di ricarica wireless su Galaxy S9+. Entrambi i display sono AMOLED (uno Optic AMOLED e l’altro SuperAMOLED) e hanno diagonali simili: 6,28″ (OnePlus) contro 6,2″ (Samsung). Entrambi i display sono fantastici, con colori esplosivi, una buona taratura (modificabile via software) e una luminosità altissima. Solo Samsung può vantarsi di una risoluzione QHD+, non particolarmente utile nella vita quotidiana, ma sicuramente utile per la realtà virtuale (se foste interessati a Gear VR). Galaxy S9+ supporta poi l’HDR nel suo display.

SCHEDE TECNICHE: OnePlus 6 vs Galaxy S9+

Due doppie fotocamere ma con approcci diversi sono presenti negli smartphone. 16 + 20 megapixel in OnePlus e una doppia 12 megapixel in Galaxy S9+. La presenza di una seconda fotocamera nello smartphone Samsung è sicuramente più intelligente visto che può essere sfruttata per lo zoom ottico 2x, mentre in OnePlus serve solo per la modalità sfocatura. Andando alla sostanza, come potrete vedere da soli, OnePlus 6 ha fatto un bel passo in avanti rispetto a 5T e riesce finalmente a tenere testa a Galaxy S9+ e in alcuni scatti anche a fare meglio. Nel complesso Galaxy S9 Plus riesce comunque a vincere ai punti, riuscendo a fare meglio in alcune circostanze specifiche e con una qualità video leggermente superiore. Entrambi registrano in 4K a 60fps ed entrambi si fermano al 4K 30fps per la stabilizzazione elettronica.

Per quanto riguarda l’hardware i due smartphone si somigliano. Entrambi con WiFi ac, Bluetooth 5.0 e processori al top. Snapdragon 845 per OnePlus 6 e Exynos 9810 per Galaxy S9+. Entrambi hanno 6 GB di RAM, ma solo OnePlus è disponibile anche nel taglio da 8 GB. La memoria interna è di 64 o 256 GB e sempre solo OnePlus offre anche un taglio da 128 GB intermedio. Cosa non di poco conto: Galaxy S9+ offre la possibilità di espandere la memoria interna con una microSD.

Dal punto di vista software Samsung offre sicuramente un numero di funzioni molto più ampio, partendo dalla modalità desktop DeX, arrivando alla compatibilità con Samsung Pay e moltissime altre chicche molto comode e apprezzate dal pubblico. OnePlus 6 punta maggiormente alla concretezza, con un numero minori di funzioni, ma un software semi-stock Android con personalizzazioni centellinate ma estremamente ben studiate. È poi già aggiornato ad Android 8.1 (rispetto a 8.0 di Galaxy S9+) e nel tempo è altamente probabile che riceva più aggiornamento e più velocemente. Se poi volete un sistema che sia sempre fulmineo sicuramente OnePlus è il meglio sulla piazza.

È sull’hardware di contorno che sicuramente OnePlus ha risparmiato. Lo ha fatto con la già citata ricarica wireless e lo fa anche con l’assenza di audio stero e di uscita video USB-C (essendo il suo standard “solo” 2.0). Non c’è poi il supporto allo sblocco con l’iride, ma solo quello facciale (comunque fulmineo). Entrambi sono dotati (per fortuna!) di jack audio.

Parlando di prezzi OnePlus parte da 519€, contro i 999€ di Samsung Galaxy S9+. Se però il prezzo di OnePlus rimarrà presumibilmente abbastanza costante nel tempo, quello di Galaxy S9+ è già sceso orbitando, nel momento in cui scriviamo, fra i 700 e i 730€. La differenza di prezzo non è poi così ampia, ma sono comunque 200€ risparmiati. Samsung Galaxy S9+ rimane la scelta più completa, con un hardware veramente completo e qualcosa per farsi apprezzare anche nella fotocamera e nel display, dove comunque OnePlus ha accorciato le distanze. OnePlus però può essere scelto non solo per il suo prezzo inferiore ma anche per la sua ottima esperienza d’uso complessiva, offerta sopratutto da un software studiato veramente con e per l’utente finale.

Video

Foto

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.