Samsung Galaxy S9 Plus vs LG G7 ThinQ, il nostro confronto (foto e video)

Emanuele Cisotti -

Nuovo top di gamma all’arrivo e nuovo confronto nelle nostre pagine. Oggi vi parliamo di LG G7 ThinQ e di Samsung Galaxy S9 Plus due degli attuali top di gamma più interessanti sulla piazza, anche se vale la pena ricordare che nel momento in cui scriviamo LG G7 non sia ancora arrivato sugli scaffali.

RECENSIONI: LG G7Samsung Galaxy S9+

Entrambi gli smartphone sono realizzati in metallo con il retro in vetro ed entrambi sono dotati di ricarica wireless e jack audio. LG G7 è più sottile e leggero, andando quindi a semplificare la presa, oltre che ad essere anche più leggero. Questo però si traduce in una batteria più piccola (3000 mAh, invece di 3500 mAh) e in un display leggermente più piccolo, ovvero 6,1 pollici contro 6,2. Lo schermo dello smartphone LG è in tecnologia IPS, mentre quello di Samsung è un SuperAMOLED. Affiancandoli lo schermo di Samsung vince di qualche punto per un maggiore contrasto e una maggiore luminosità. Anche LG può andare molto in alto con la luminosità massima, ma solo con un’interazione manuale sulla voce specifica nella tenda delle notifiche.

CONFRONTO SCHEDE: LG G7 vs Samsung Galaxy S9+

Benché sia solo un fattore estetico vale la pena ricordare anche come Samsung Galaxy S9 Plus sia dotato di un display curvo ai lati. Le fotocamere utilizzano filosofie diverse. LG ha una risoluzione maggiore per le sue due fotocamere: 16 megapixel, contro i 12 megapixel di Samsung. L’apertura è di ƒ/1.6 per LG ed è variabile (ƒ/1.5-2.4) per Samsung. La seconda fotocamera di G7 ThinQ è una grandangolare ƒ/1.9, mentre quella di Galaxy S9 Plus è uno zoom 2X ƒ2.4. In questo caso abbiamo a che vedere con filosofie ben diverse e ognuno sceglierà quella più affine al proprio gusto. A seguire qualche sample, dove vediamo una vittoria (seppur minima), almeno secondo il nostro giudizio, delle foto di Galaxy S9 Plus, sopratutto con poca luce. In quel caso è possibile abilitare la modalità notturna di LG che aumenta la luminosità ma abbassa ancora la qualità.

Foto di giorno

Foto di notte

Nei video Samsung si spinge un po’ oltre arrivando con la stabilizzazione elettronica fino al 4K a 30 fps e registrando con la sola stabilizzazione ottica a 60 fps. LG si ferma con la stabilizzazione elettronica a 1080p.

Entrambi hanno un processore octa core da 2,8 GHz, per la precisione un Exynos 9810 per il Samsung e uno Snapdragon 845 per l’LG. Samsung ha il 50% in più di RAM arrivando a 6 GB, mentre la memoria interna parte in entrambi i casi da 64 GB espandibili. Solo il Galaxy S9 Plus (in alcune varianti) è dual SIM. Sempre solo Galaxy S9 Plus ha l’audio stero e il supporto a Dolby Atmos, mentre LG G7 ThinQ ha il supporto al DTS-X e il sistema Boombox per far amplificare l’audio quanto il telefono è poggiato su di una scatola.

Entrambi hanno un software molto completo seppur le funzionalità che davvero potrebbero far propendere o meno per l’acquisto sono quasi tutte a favore di Samsung, come DeX per usarlo come un PC connesso ad un monitor, Samsung Pay o il supporto alla realtà virtuale con Gear VR (e questo giustifica in parte la presenza di uno schermo con risoluzione QHD+).

Chiudendo il capitolo hardware G7 ThinQ ha un comodo tasto per Google Assistant (in contrasto con l’inutile tasto Bixby di S9 Plus) e la radio FM, mentre Galaxy S9 Plus ha l’uscita video USB-C 3.1, lo sblocco con il riconoscimento dell’iride e il sensore di battito cardiaco.

Parlando infine di prezzi G7 ThinQ viene lanciato ad un prezzo più abbordabile: 849€, rispetto ai 999€ necessari per il Samsung. Peccato che quest’ultimo sia già in commercio da un paio di mesi e ora sia reperibile su Amazon a circa 700/730€.

Al momento ammettiamo che la maggior parte dei punti sono a favore di Samsung e che LG dovrà un po’ faticare per rendersi competitivo. È per un ottimo smartphone e con un prezzo reale più basso di Galaxy S9 Plus diventerà davvero una scelta interessante.

Video

Foto

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.