Oppo F7 sorpreso a raggirare i punteggi di AnTuTu: fa ridere il modo in cui è stato scoperto (foto)

Vincenzo Ronca

Oppo F7 è stato lanciato ufficialmente in Asia ad inizio aprile e sappiamo che tra i tanti dispositivi presenti sul mercato non è semplice distinguersi: uno dei più efficaci potrebbe essere quello di mostrare gli ottimi punteggi ottenuti nei benchmark, e l’azienda cinese sembra averlo preso troppo sul serio. Sembra, infatti, che Oppo F7 raggiri gli score ottenuti con AnTuTu.

La scoperta proviene da un blogger vietnamita, il quale ha svolto vari test dopo aver osservato che Oppo F7 ha ottenuto punteggi benchmark sensibilmente più alti rispetto ad altri dispositivi con componenti hardware più performanti come Xiaomi Redmi 5 Plus, Redmi Note 5 Pro e Mi 6X (esempio in galleria). Quello che ha scoperto è che, in realtà, Oppo F7 quando rileva in esecuzione l’app di benchmark, modifica il clock della CPU facendo lavorare tutti gli 8 core alla massima frequenza fregandosene delle soglie termiche correlate.

LEGGI ANCHE: LG G7, le nostre impressioni dal vivo

Il modo in cui l’ha scoperto è abbastanza comico: ha creato un’app fittiziaHello World“, senza una riga di codice o calcoli ma chiamando il pacchetto com.AnTuTu.ABenchMark ed ha monitorato le frequenze degli 8 core della CPU. Come vediamo dalle immagini in galleria, durante l’esecuzione di “Hello World” gli 8 core della CPU lavorano contemporaneamente al massimo della frequenza, senza alcuna necessità apparente dal punto di vista delle prestazioni.

Se tutto ciò fosse confermato, a Oppo si potrebbe imputare il fatto di eseguire benchmark che non rispecchiano le reali potenzialità del device perché vanno oltre i limiti fisici del device stesso: probabilmente sarebbe dannoso per la CPU lavorare sempre oltre i limiti termici. Al momento, non ci sono repliche su questa vicenda da parte dell’azienda cinese, vi aggiorneremo se dovessero emergere ulteriori dettagli.

Via: GizmochinaFonte: Genk