La rivoluzione che Sony sta aspettando è il 5G, ma intanto le sue vendite di smartphone sono in calo da 4 anni

Nicola Ligas

Sony Mobile ha spedito 13,5 milioni di smartphone durante l’ultimo anno fiscale; mezzo milione in meno delle previsioni. Nel Q1 del 2018 sono stati spediti solo 2,7 milioni di unità; un valore così basso che non veniva registrato dal 2010. Questo per giustificare il perché le previsioni per il 2018 siano calate a soli 10 milioni.

Si tratta di un lento ma costante declino, se pensate che nel biennio 2013-2014 Sony smuoveva 39 milioni di smartphone all’anno, come evidenziano i grafici a fine articolo. Considerando il recente lancio della serie XZ2 ed il fatto che le previsioni siano comunque calate, significa probabilmente che l’interesse iniziale verso i nuovi modelli non è stato troppo alto.

LEGGI ANCHE: Recensione Sony Xperia XZ2

Del resto avevamo già visto che Sony sarebbe rimasta nel settore smartphone solo in attesa del “next paradigm shift“, ma qual è quindi questa rivoluzione che l’azienda sta aspettando? Probabilmente la risposta è molto breve: il 5G.

I would like to say a few things about the importance of 5G wireless technology in the context of our strategy for the smartphone business going forward. By enabling high-speed communication, low-latency and simultaneous connectivity, 5G, which is expected to be commercialized in the near future, is a technology which we view as having immense potential, since it can connect all portable devices to the cloud.

In order to fully utilize this leading-edge technology, we need to retain in-house our fundamental research capability and capability to create related applications. By continuing to work on 5G in our smartphone business, we are aiming to develop 5G technology as a competency that can be used across the Sony Group.

Hiroki Totoki, Sony CFO

Sembra insomma che Sony creda moltissimo nel 5G e nei cambiamenti che questa tecnologia, ormai in procinto di lancio, porterà nel mondo; al punto che la divisione smartphone rimarrà aperta anche solo per quello. Tutto ciò in considerazione del fatto che non saranno solo gli smartphone a trarne beneficio, ma anche altri dispositivi Sony, e sperando in una “rivoluzione” che possa interessare più prodotti dell’azienda.

Ovviamente speriamo che le aspettative dell’azienda siano realizzate, anche se guardare il costante calo degli istogrammi qui sotto non è certo di buon auspicio. In ogni caso vedremo come andranno le cose nell’attuale trimestre, dopo che gli XZ2 avranno preso piede. O no.

Via: Xperia Blog