Google vuole creare “la miglior esperienza possibile per la scoperta e l’ascolto di Podcast”

Vezio Ceniccola

L’interesse di Google per i podcast non è certo un mistero, come dimostrano anche le novità già annunciate nelle scorse settimane. Quello che appare chiaro adesso, però, è che gli investimenti su questa forma di comunicazione sono maggiori del previsto e riguardano praticamente tutti gli aspetti dell’esperienza Google, dalla ricerca web ad Assistant, dai dispositivi Android fino a quelli della serie Home.

In una recente intervista realizzata da Steve Pratt, il product manager del progetto Google Podcasts Zack Reneau-Wedeen ha dato qualche indizio in piĂą cu come si stiamo muovendo la societĂ  californiana. Prima di tutto, i podcast sono diventati elementi molto piĂą importanti nelle ricerche su Google, e vengono ora mostrati tra i primi risultati, permettendo agli utenti di trovare e scoprire piĂą facilmente nuovi contenuti audio.

La sezione Podcast sarà messa in evidenza sulla piattaforma di ricerca, e sarà questo il luogo dove potremo raccogliere le iscrizioni, gli epidosi da ascoltare ed i suggerimenti forniti da Google. Ovviamente tutto sarà sincronizzato con i vari dispositivi su cui è impostato il proprio account, dunque sarà possibile interrompere l’ascolto da un dispositivo e passare ad un altro, riprendendo dallo stesso punto.

Google prevede di dare molta importanza alla trascrizione testuale dei podcast, di modo che si possa cercare uno specifico contenuto – o anche solo parte di esso – o addirittura fornire una traduzione in tempo reale dell’audio ascoltato, utile ad espandere ulteriormente l’utilizzo anche per gli utenti che parlano altre lingue.

LEGGI ANCHE: L’app Google si prepara a supportare Android 9

Per adesso non è ancora chiaro se la sezione Podcast rimarrà solo sull’interfaccia di Google o se si trasformerà in un’app standalone per Android. Quello che è certo è che Google sta spingendo molto su questo settore e vuole garantire ai suoi utenti “la miglior esperienza possibile per la scoperta e l’ascolto di Podcast“.

RiuscirĂ  questa mossa del gigante californiano a far diffondere la cultura dei Podcast in tutto il mondo, facendo appassionare nuovi utenti a questo tipo di comunicazione? Lo scopriremo solo nei prossimi mesi, quando potremo vedere finalmente in atto gli effetti di queste novitĂ , per ora solo abbozzate.

Via: Android PoliceFonte: Pacific Content