Huawei P20 Pro stock

Huawei P20 Pro sente il brivido del bend test (video)

Nicola Ligas

Huawei P20 Pro è stato sottoposto ai consueti test di resistenza dello youtuber Zack, del canale JerryRigEverything, e non ne è uscito proprio immacolato. Sebbene il vetro frontale inizi a graffiarsi al livello 6 della scala di Mohs, come farebbe il Gorilla Glass, Huawei non lo indica come tale, ed è infatti probabile che non lo sia, non del tutto almeno.

Perché diciamo questo? Perché il bend test è abbastanza fatale per P20 Pro, che non si spezza letteralmente in due, ma che si ritrova comunque con un vetro crepato in più punti. L’origine del danno sembra essere proprio uno dei graffi arrecati al vetro nello scratch test, ma del resto tanti altri smartphone sono andati incontro alle medesime prove senza rompersi a questo modo. Potrebbe essere stato un caso, senz’altro, ma il “crack” è ben visibile e la piega che lo smartphone assume sotto tensione è piuttosto evidente.

LEGGI ANCHE: Tutto ciò che sappiamo di LG G7

Altra piccola pecca è il burn test, con il display AMOLED che resta bruciato, con una piccola macchia bianca ben visibile anche a schermo spento. Bene invece il resto della costruzione, con cornice in metallo, capsula auricolare saldamente al suo posto, e lettore di impronte al sicuro dai graffi. Questo ed altro, nel video seguente.