Puma vuole lanciarsi nel mondo degli smartwatch e chiede aiuto a Fossil

Vezio Ceniccola

La nuova collaborazione stabilita tra Puma e Fossil, frutto di un accordo di licenza della durata di 10 anni, rappresenta una novità importante anche per gli appassionati di tecnologia, visto che darà vita ad una nuova serie di smartwatch a partire dal prossimo anno.

Il 2019 sarà, infatti, l’anno di debutto dei nuovi orologi intelligenti a marchio Puma, presumibilmente dedicati agli amanti dello sport. I dispositivi saranno realizzati su licenza da Fossil, che già produce modelli che sfoggiano brand molto popolari come Emporio Armani, Diesel, Misfit, Adidas ed altri ancora.

Non ci sono, al momento, informazioni relative all’hardware o al software dei nuovi smartwatch Puma. Le ipotesi più realistiche dicono che si potrebbe trattare di prodotti con sistema Wear OS by Googlenuova forma del vecchio Android Wear – e sarebbero presenti anche sensori dedicati all’attività sportiva, come il rilevatore di battito cardiaco.

LEGGI ANCHE: Fossil presenta Q Control

La verità è che, molto probabilmente, nemmeno gli stessi dirigenti delle due aziende hanno ancora le idee chiare sulla faccenda, dunque dovremo attendere ancora molti mesi prima di poterne sapere di più. Appuntamento al prossimo anno per la presentazione ufficiale.

Via: GSMArena